[Loading 2018] Dissidia Final Fantasy NT e l’eredità arcade

Di Andrea "Geo" Peroni
11 dicembre 2017

[PREMESSA] Loading 2018 è una rubrica a cadenza giornaliera che ci accompagnerà per un numero attualmente imprecisato di appuntamenti nel mese di dicembre. Il nuovo anno è ormai alle porte, e per certi versi si preannuncia un 2018 che potrebbe risultare addirittura migliore dello scoppiettante 2017 sulla via del tramonto. Con Loading 2018 daremo uno sguardo alle novità attese per il prossimo anno, raccontando i giochi più importanti finora confermati (diciamo quindi addio, ad esempio, a un Death Stranding in questa rubrica) tra esclusive e multipiattaforma.

Dopo una gestazione durata anni e anni su cabinati arcade in terra natia, il nuovo picchiaduro della serie Final Fantasy sbarcherà su PS4 il 30 gennaio del prossimo anno. Dissidia Final Fantasy NT, questo il nome della versione per console, è pronto dunque ad approdare sull’hardware ammiraglio di casa Sony, dopo che i suoi predecessori, Dissidia e Dissidia 012, avevano spopolato su PSP rispettivamente nel 2008 e nel 2011. In un periodo particolarmente florido per i picchiaduro, genere che ritroverà anche Soul Calibur VI tra i suoi rappresentanti sempre il prossimo anno, anche i più famosi personaggi della serie ideata da Hironobu Sakaguchi torneranno a darsi battaglia per la supremazia.

Tra le novità che verranno apportate rispetto alla versione arcade, molto apprezzata in patria e che anche noi, circa un paio d’anni fa, abbiamo potuto provare con mano con gradevoli sensazioni, c’è la storia. Ancora poco si sa di questa, ovviamente non presente nella versione arcade ma che vedrà nuovamente riunirsi tutti i combattenti dei precedenti Dissidia a fronteggiare una minaccia. Non sappiamo neppure se gli avvenimenti di NT avranno legami con i due precedenti capitoli, dove i fatti scatenanti erano da ricondurre alla millenaria lotta tra gli dei Cosmos e Chaos. Sappiamo però che, nelle già folte schiere dei combattenti, ci saranno alcune new entry di tutto rispetto. Noctis da Final Fantasy XV, ad esempio, è già stato confermato nel roster, pronto a dimostrare il valore del suo regale potere. Tra gli altri guerrieri confermati ci sono i classici Terra (FF VI), Cloud (FF VII), Squall (FF VIII), Tidus (FF X) e Lightning (FF XIII), oltre naturalmente a molte altre icone della saga fantasy.

Oltre ad un combat system parzialmente rivisitato, anche il game design ha subito alcune modifiche rispetto ai precedenti titoli della serie. I personaggi sono adesso ad esempio divisi in un sistema di classi quali Assassini, Marksman, Vanguard e Specialist, le quali nascondono abilità particolari. Questo potrebbe riflettersi in pianificate decisioni in ambito strategico per uno dei nuovi scontri 3v3, altra novità di Dissidia NT che però non sostituirà i tradizionali 1v1 ma che si pone come qualcosa di alternativo alla classica modalità. Non ci sono però solo classi e strategiche posizioni in campo da tenere in considerazioni. Torneranno elementi tipici come le invocazioni, che potranno essere eseguite acquisendo il numero esatto di cristalli necessari e che potranno dare un netto vantaggio in battaglia. Ma saranno anche armi a doppio taglio, ovviamente…

Dissidia Final Fantasy NT è atteso per gennaio su PS4, e anche la recente prova alla Milan Games Week di settembre ha lasciato trasparire piacevoli sensazioni in termini di gameplay e di costruzione del gioco in generale, per quello che potrebbe rivelarsi un interessantissimo picchiaduro del 2018. Un vantaggio ulteriore quello di arrivare il prossimo anno, perché i concorrenti più importanti del genere, vale a dire Street Fighter, Tekken, Injustice e Marvel Vs Capcom hanno già sparato le proprie cartucce.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.