[Loading 2018] A Way Out e una fuga di coppia

Di Andrea "Geo" Peroni
21 dicembre 2017

[PREMESSA] Loading 2018 è una rubrica a cadenza giornaliera che ci accompagnerà per 18 appuntamenti nel mese di dicembre. Il nuovo anno è ormai alle porte, e per certi versi si preannuncia un 2018 che potrebbe risultare addirittura migliore dello scoppiettante 2017 sulla via del tramonto. Con Loading 2018 daremo uno sguardo alle novità attese per il prossimo anno, raccontando i giochi più importanti finora confermati (diciamo quindi addio, ad esempio, a un Death Stranding in questa rubrica) tra esclusive e multipiattaforma.

Ancora una volta, l’appuntamento odierno di Loading 2018 è risultato un combattuto scontro tra due videogiochi. Il primo è The Last Night, un intrigante gioco d’avventura in 2D per Xbox e PC (e forse anche altre console, non è ben chiaro) che fonde una grafica “pixelosa” con un mondo sci-fi, colorato e tetro, con atmosfere alla Blade Runner se proprio vogliamo trovare un corrispettivo famoso al cinema. Ha perso però per poco The Last Night, più che altro per il fatto che sono ben poche le news sulla sua release. A beneficiarne è stato il secondo gioco in lizza per un posto, A Way Out, presentato da EA nel corso dell’ultimo E3 (o meglio EA Play) e che potrebbe essere davvero una delle grandi sorprese del 2018.

L’ultima feature annunciata potrebbe rappresentare un motivo di vanto per EA e per gli sviluppatori, Hazelight Studios, che tramite questa mossa potrebbero spingere di non poco le vendite. A Way Out è infatti un gioco concepito come un action adventure improntato sulla narrazione ed esclusivamente da giocare in co-op con un altro utente. Una caratteristica, questa, che potrebbe frenare alcuni potenziali compratori, più attaccati al single player, ma appunto ecco che interviene l’ultima novità annunciata: per giocare insime al gioco, sarà sufficiente una sola copia. Questo vuol dire che sarà ad esempio possibile dividere le spese con un amico, o giocare con lui senza che l’amico ne disponga nel caso in cui si rivelasse indeciso sull’acquisto.

Il nuovo gioco dei creatori di Brothers: A tale of two sons, in uscita il 23 marzo su Xbox One, PS4 e PC, ci metterà nei panni di Leo e Vincent, due carcerati che stanno organizzando un’evasione. La natura prettamente cooperativa del gioco consisterà in una coordinazione quasi perfetta che i due giocatori chiamati in causa dovranno soddisfare. Come in un film, o in una serie TV, le azioni dei giocatori dovranno essere compiute in precisi momenti, rendendo l’esperienza di A Way Out una novità incredibile per il mondo videoludico e allo stesso tempo potenzialmente geniale se tutto dovesse andare per il verso giusto. L’evasione non si rivelerà certamente l’unica azione da compiere nel gioco, anzi. Dopo che Leo e Vincent riusciranno a scappare di prigione, il gioco andrà ancora avanti per molto, proponendo varietà e molta interazione con l’ambiente con la conseguente possibilità di variare da partita a partita il corso degli avvenimenti.

A Way Out è stata senza ombra di dubbio la sorpresa indie che più ci ha colpito all’E3 2017, ricordandoci vagamente anche la serie Uncharted. Un gioco sul quale EA, nonostante il piccolo budget e team di sviluppo, crede fortemente, come dimostra ovviamente la presentazione riservata ad un evento così prestigioso. La possibilità di giocare in due con un’unica copia, poi, si rivela essere davvero la cigliegina sulla torta. Complimenti vivissimi agli sviluppatori!



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.