Mass Effect: la storia fin qui

Di Luca "Beard" Porro
20 marzo 2017

Manca davvero poco al debutto di Mass Effect: Andromeda, e l’eredità che il titolo BioWare ha sulle sue spalle è di quelle che pesano parecchio.

Anche se gli sviluppatori hanno più volte ribadito come il titolo voglia avere un’identità propria, che si discosti da ciò che è stato raccontato nella trilogia precedente, è innegabile che la trama, le razze presenti, e l’atmosfera porteranno alla luce sensazioni sopite che faranno sentire a casa i fan della serie. Proprio per questo vogliamo proporvi un articolo che possa raccontare, a chi quell’esperienza non l’ha vissuta, ciò che (forse) in qualche modo verrà citato in Andromeda. E per chi ha vissuto in prima persona la trilogia del comandante Shepard? Beh in questo caso quale miglior periodo di questo per risvegliare vecchi ricordi, no?

ALLERT!! è chiaro che in questo articolo troverete degli spoiler su quello che è successo nella trilogia di Shepard, se in qualche modo non volete averne vi sconsiglio di proseguire. N.B. i giochi presentano bivi, scelte e finali multipli, si cercherà di rendere il più coeso e lineare possibile il racconto.

MASS EFFECT

Anno Domini 2183: l’uomo ha raggiunto, ormai da anni, le conoscenze tecnologiche per esplorare fisicamente i pianeti del sistema solare. Durante un’esplorazione su Marte viene scoperta un’antica tecnologia che permetterà all’uomo di viaggiare anche tra gli altri sistemi solari che compongono la Via Lattea. Alla luce di questa scoperta l’umanità cerca di ritagliarsi un ruolo di rilievo all’interno del Consiglio, organo sovrano che gestisce la politica intergalattica con sede nella Cittadella, e composto fino ad allora dai rappresentati delle tre razze più avanzate (Asari, Salarian e Turian) e da ambasciatori di minor importanza di tutte le altre razze (Umani compresi).

In questo contesto si svolgono le vicende del nostro alter-ego, il comandante Shepard. Quest’ultimo, secondo in comando dell’ammiraglio Anderson, viene incaricato di recuperare una sonda su Eden Prime, colonia umana in cui sembrerebbero essere stati trovati segni di tecnologia Prothean; la stessa tecnologia aliena che anni prima fornì alla razza umana le basi per evolvere i viaggi spaziali. Per aiutare Shepard, il Consiglio decide di inviare anche Nihlus uno Spettro (Specialista di Tattica e Ricognizione) Turian.

Arrivati su Eden Prime, Shepard decide di procedere all’esplorazione della colonia con l’aiuto del tenente Kaidan Alenko e del caporale Jenkins, a differenza di Nihlus, il quale decide di proseguire per conto proprio. Sbarcati sul pianeta, tutti comprendono come la situazione non sia esattamente delle più rosee; infatti una razza aliena composta interamente da creature artificiali, di nome Geth, ha attaccato la colonia. Negli scontri con le macchine, il caporale Jenkins perde la vita mentre Shepard e Alenko proseguono la missione. I due verranno fermati da Saren, spettro Turian traditore che sembrerebbe al comando dei Geth invasori e che nell’assalto ha ucciso anche Nihlus. Nel momento di maggiore difficoltà quindi, Shepard e Alenko vengono aiutati dall’artigliere capo Ashely Williams, la quale si trovava in quel momento sul pianeta. Con Saren in fuga ed Eden Prime parzialmente distrutta i tre si apprestano alla fuga sulla nave di Shepard: la Normandy. Poco prima di essere estratti però, il comandante riesce a toccare la sonda, la quale attivandosi proietta nella testa di Shepard una visione confusa della distruzione che i Geth porteranno.

Una volta tornati sulla cittadella, Shepard e l’ammiraglio Anderson ottengono, grazie all’ambasciatore Udina, un’udienza col Consiglio. Qui Shepard racconta gli avvenimenti di Eden Prime, ponendo l’accento sulla necessità di rimuovere lo status di Spettro a Saren per limitarne la potenza. Il Consiglio però, non avendo prove concrete sulla colpevolezza di Saren decide di non prendere nessun provvedimento. A sorpresa però, Shepard riceve l’aiuto di Garrus Vakarian (agente del Servizio di Sicurezza della Cittadella) che suggerisce al comandante di chiedere informazioni alla Quarian Tali’Zorah nar Rayya. Una volta interrogata, Tali fornisce a Shepard un nucleo Geth in cui è presente una registrazione che proverebbe la colpevolezza di Saren, e nella quale viene citato un Condotto, ovvero uno speciale portale che permetterebbe ai leggendari Razziatori (razza aliena mitologica composta da macchine senzienti che anni prima avevano causato l’estinzione dei Prothean) di tornare.

Alla luce di questi avvenimenti, il Consiglio in nuova udienza rimuove lo status di Spettro a Saren, concedendolo invece a Shepard (il primo umano tra gli Spettri) con il compito di fermare il Turian traditore. L’ammiraglio Anderson decide quindi di consegnare la Normandy a Shepard, il quale parte alla ricerca di Saren e del Condotto assieme ad Alenko, Ashley Williams, Garrus, Tali e se reclutato anche il mercenario Krogan: Urdnot Wrex.

Lo Spettro Saren con i suoi Geth “Eretici”

Pagine: 1 2 3 4 5



Sono un neolaureato in scienze politiche e delle relazioni internazionali con la passione per i videogiochi fin da piccolo. Ho sempre cercato di coltivare la mia passione cercando di rendere gli altri partecipi delle sensazioni che provavo. Ogni piattaforma su cui ho giocato dal 1998 ad oggi ha contribuito alla mia formazione, e ha lasciato nella mia mente ricordi di emozioni donati da capolavori come Monkey island, Legacy of Kain, Suikoden 2 e Final Fantasy IX.