Ancora una conferma di Call of Duty: Black Ops 4 da un cappellino di James Harden

Di Andrea "Geo" Peroni
7 marzo 2018

Giusto ieri vi abbiamo riferito che la divisione americana di GameStop ha inserito nel suo listino i riferimenti all’arrivo del merchandise di Call of Duty: Black Ops 4, il gioco che ormai secondo molti sarà il nuovo capitolo della serie FPS di Activision sviluppato da Treyarch e in uscita in autunno.

Sempre dall’America sono arrivate questa notte due importanti conferme e notizie, che non fanno altro che gettare ulteriormente benzina sul fuoco. Il cestista statunitense James Harden è stato infatti “paparazzato” dall’account Twitter ufficiale dell’NBA con indosso un cappellino che riporta un logo molto particolare: si tratta di quattro stanghette arancioni, che tutti hanno naturalmente associato al numero 4 e alla serie Black Ops di Treyarch per la somiglianza con i loghi dei capitoli 2 e 3.

È possibile che Harden, a giudicare dalle apparenze, sarà uno dei prestigiosi testimonial di Call of Duty: Black Ops 4 e che il campione di basket sia già entrato in contatto con il gioco. Come se non bastasse il logo del titolo, che vi facciamo vedere di seguito dal tweet di NBA on ESPN, Kotaku, sempre nella notte, ha diffuso un nuovo report sullo stato dei lavori del nuovo Call of Duty. Oltre a confermare che si tratterà del quarto capitolo del sub-franchise Black Ops, secondo Kotaku il gioco non sarà ambientato nel presente ma in un futuro molto vicino a noi, qualcosa forse di simile a quanto visto in Call of Duty: Black Ops II (il setting, lì, era il 2025).

Non ci resta che attendere conferme ufficiali da Activision, che forse arriveranno già il prossimo mese con il reveal trailer di Call of Duty: Black Ops 4.

Fonte



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.