Call of Duty: Roman Wars – Il COD nell’Antica Roma mai realizzato

call of duty roman wars
Di Andrea "Geo" Peroni
5 luglio 2016

Negli ultimi anni di idee strampalate, legate al mondo dei videogiochi, ne abbiamo viste veramente tante. Qualcosa però riesce sempre a sorprenderci, come la notizia che arriva dall’America proprio stasera e che riguarda Call of Duty. GamesRadar ha infatti riportato un lungo pezzo nel quale viene discusso di un gioco della serie che non vide mai la luce, Call of Duty: Roman Wars, che sarebbe stato ambientato nientemeno che…nell’Antica Roma di Giulio Cesare.

Proprio Cesare sarebbe stato al centro dell’attenzione, visto che il gioco avrebbe ripercorso le vicende della sua decima legione. Il gioco entrò in pre-produzione nel 2008, quando negli uffici di Activision Vicarious Vision propose il progetto, che evidentemente non ebbe un buon seguito. All’epoca lo studio stava sviluppando Marvel: La grande alleanza 2, ma il progetto Call of Duty nella Roma antica stava prendendo sempre più piede, in un titolo completamente innovativo che avrebbe previsto sia fasi in prima persona che in terza. Le meccaniche avrebbero avuto sicuramente un impatto differente dal classico COD, con parate e contrattacchi utilizzando scudo e arma.

Nonostante la cancellazione di Roman Wars, l’idea a qualcuno evidentemente piacque, come dimostra, ricorda sempre GamesRadar, Ryse: Son of Rome di Crytek, pubblicato su Xbox One e PC. Vicariuos Vision, invece, dopo l’abbandono del progetto, si interessò ad altri scenari, tra cui anche il suo lavoro attuale, i remake della trilogia originale di Crash Bandicoot su PS4.

Cosa ne pensate?

Fonte



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.