Call of Duty: World War II – Activision pubblicizza le microtransazioni più del gioco stesso

Call of Duty World War II
Di Marco "Rubo" Rubin
5 ottobre 2017

Le microtransazioni, nei videogiochi, sono ormai presenti da svariati anni e chi gioca a Call of Duty lo sa bene: qui, come su tantissimi altri giochi, è possibile infatti acquistare vari cosmetici per armi e personaggi. Da Black Ops III, però, Activision ha aggiunto la possibilità di acquistare delle vere e proprie armi in-game, ovviamente con statistiche più alte rispetto a quelle disponibili per tutti, ma sembra che adesso stia proprio esagerando.

Recandovi alla pagina di Steam relativa a Call of Duty: World War II, infatti, potrete notare che nella sezione informazioni compariranno diversi banner prima del gioco stesso, che invogliano all’acquisto di crediti per ottenere pacchetti di armi uniche e potenziamenti, come ad esempio PE doppi, i quali facilitano la salita di livello ad alcuni giocatori andandone a penalizzare degli altri, che magari preferiscono impegnarsi per raggiungere certi obiettivi. Questi bonus possono anche essere ottenuti preordinando il gioco.

Quella delle microtransazioni sta diventando una vera e propria piaga, che ha colpito recentemente anche giochi come Destiny 2 o La Terra di Mezzo: L’ombra della guerra.

E voi le armi preferite comprarle o sudare per ottenerle?



Entra nel mondo dei videogiochi in tenera età con Pokémon Argento per Game Boy Color e Kingdom Hearts. Appassionato di videogiochi, informatica, anime e manga, adora tenersi aggiornato sulle ultime novità tecnologiche.