Infinite Warfare creato pensando alla Seconda Guerra Mondiale

call of duty infinite warfare
Di Mauro "Ryuk" Barone
29 ottobre 2016

Al reveal di Call of Duty: Infinite Warfare, gli sviluppatori lo hanno presentato come un gioco con una forte impronta sci-fi futuristica. Tuttavia, il lead concept artist di Infinity Ward Thomas Szakolczay ha dichiarato che nel nuovo titolo di Infinity Ward si è voluto riportare il “feeling” di gioco e la grinta della Seconda Guerra Mondiale.

Non vogliamo che lo sci-fi sia il focus del gioco. Vogliamo dare l’impressione che una guerra sia in atto, vogliamo che sia presente quella grinta che caratterizzava la Seconda Guerra Mondiale. Lo stesso sviluppo dei personaggi, la stessa sensazione viscerale ma con l’aggiunta dello spazio. Sono le nostre origini, e le storie migliori sono state raccontate durante la Seconda Grande Guerra. Vi era un chiaro alleato, un nemico comune ed una forza eroica, e noi abbiamo voluto riportare tutto ciò.

Queste sono le parole di Thomas Szakolczay. Call of Duty: Infinite Warfare sarà disponibile in tutti i negozi dal 4 novembre per Playstation 4, Xbox One e PC.

Fonte



Studente di Scienze della Comunicazione, grande appassionato di sport e videogiochi, in particolar modo degli sparatutto. Con Call of Duty: Modern Warfare 2 è stato amore a prima vista, da allora ama divertirsi con CoD ogni anno, sin dal quarto capitolo della saga. Negli anni ha imparato ad apprezzare giochi di vario genere, come Kingdom Hearts, Bioschock, Gran Theft Auto, Assasin's Creed e tanti altri titoli. Ama tenersi informato sul mondo tecnologico, videoludico e sportivo.