Il processo creativo di Crash Bandicoot in Skylanders, ci sarà Cortex

Di Andrea "Geo" Peroni
17 agosto 2016

Come certamente saprete, Crash Bandicoot è pronto a tornare. Nel corso del 2017 arriverà una edizione completamente rimasterizzata della trilogia originale (Crash Bandicoot, Crash 2 e Crash: Warped) a cura di Vicarious Vision, mentre già dalla fine di quest’anno, precisamente dal 14 ottobre, potremo nuovamente utilizzare il marsupiale in Skylanders: Imaginators. In un lungo pezzo apparso sul Blog di PlayStation, David Rodriguez, narrative lead della software house, ha parlato del processo creativo che ha portato all’inserimento di Crash Bandicoot nel nuovo Skylanders, svelando anche alcuni nuovi dettagli tra cui il ritorno di Neo Cortex.

skylanders imaginators wumpa

Rodriguez racconta di come, una volta nata la possibilità di inserire Crash nel gioco, questa sia stata colta al volo. L’intenzione di Vicarious Vision non era solamente quella di inserire una nuova statuetta di Crash e permettere di giocare con la storica mascotte di PlayStation, ma anche creare un nuovo inedito livello che fosse di alto gradimento per i vecchi fan dei suoi titoli. Il rischio di prendere troppo dalle vecchie avventure di Crash (platform a scorrimento laterale, inseguimenti, platform in terza persona), però, era decisamente elevato considerando che Vicarious Vision sta appunto curando anche la remastered della trilogia originale. Per questo, il metodo più funzionale per riportare in vita Crash e allo stesso tempo fornire freschezza al personaggio è stato quello di basarsi sulla celebre colonna sonora, proponendo una inedita avventura ritmica ambientata sulle Isole Wumpa nelle quali tutto si muove al ritmo del tema di Crash.

skylanders imaginators cortex

Il pretesto della nuova “energia ritmica” delle Isole Wumpa è anche il modo migliore per re-introdurre la storica nemesi di Crash, il dr. Neo Cortex. Con il lungo post di ieri, infatti, Vicariuos Vision ha confermato il ritorno non solo di Crash ma anche del dottore dalla testa gigante, che ritroveremo in un ruolo simile a quello avuto in Crash: Twinsanity. Cortex, infatti, preoccupato per l’attuale stato di salute delle Isole Wumpa, deciderà di unire le forze a Crash, diventando a tutti gli effetti un personaggio giocabile con mosse, gadget e naturalmente una statuina personalizzata.

Fonte



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.