Crash Bash compie 18 anni, a quando un remake?

Di Andrea "Geo" Peroni
7 novembre 2018

Il party game di Crash Bandicoot è diventato ufficialmente maggiorenne nella giornata di ieri, e i fan continuano a sognare un remake.

Crash Bash, l’esclusiva PS One sviluppata da Eurocom (si tratta del primo gioco della serie dopo l’addio di Naughty Dog passata a sviluppare Jak & Daxter), uscì infatti il 6 novembre del 2000 sul suolo americano. Nelle settimane successive, anche l’Europa e il Giappone fecero la conoscenza di questo nuovo capitolo della serie, che con la trilogia originale e il celebre Crash Team Racing condivideva personaggi e ambientazioni ponendosi però come un concorrente di una serie Nintendo di punta, Mario Party.

Nonostante il buon successo di Crash Bash, l’opera non diede il via ad una sub-serie del franchise di Crash Bandicoot, che anzi negli anni successivi andò incontro ad una serie di debacle dopo l’altra che ne affossarono popolarità e progetti. Secondo alcuni, Crash Bash è l’ultimo degno rappresentante della serie del marsupiale arancione, destinato a scomparire lentamente dai radar con il cambio di generazione.

I fan continuano a sognare un remake di Crash Bash sulla scia di quanto avvenuto con la N. Sane Trilogy e con Spyro, la cui imminente Reignited Trilogy riporterà in auge la trilogia classica. Dal mondo delle speculazioni, però, non ci sono notizie circa un possibile remake di Bash. Quello di Crash Team Racing, al contrario, sembra davvero molto probabile…



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.