DBGA – La newsletter di giugno

digital bros game academy logo
Di Andrea "Geo" Peroni
4 luglio 2016

L’anno accademico alla Digital Bros Game Academy, l’università italiana dedicata interamente allo studio dei videogiochi, procede a passo spedito. Nel mese di giugno gli studenti hanno dovuto fare i conti con la creazione del loro primo action platform 2D in stile Metal Slug, cosa che aprirà le porta al loro prossimo lavoro: un RPG single player a turni chiamato Roguelike Project. Chissà quale delle “squadre” nel corso riuscirà ad ingegnarsi al meglio e a proporre il gioco migliore.

I seminari tenutisi a giugno hanno inoltre visto la partecipazione di volti importanti dell’industria videoludica. Rachele Doimo ha infatti intrattenuto i ragazzi grazie al suo ruolo di Art Director di Deep Silver Dambuster Studios, la software house creatrice del recente Homefront: The Revolution. Ma non si è trattato dell’unico grande studio che ha partecipato alle iniziative di DBGA. Tra gli altri troviamo infatti anche 34BigThings (Hyperdrive Massacre, Redout), Just Funny Games e Broken Arms Games (Atomine).

Per chiudere, vi riportiamo le parole di uno studente di Artist & Animator 2D & 3D, Giancarlo Trovato, che si dice estremamente soddisfatto della DBGA:

Sono rimasto impressionato dalle diverse tecniche di disegno di cui un Artist & Animator 2D/3D dispone. Dopo le prime settimane di corso, ho scoperto gli svariati ambiti di lavoro che questa figura può ricoprire.

 



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.