Fermato dalla polizia un cosplayer di Fallout: “Sembrava un terrorista”

Vault boy fallout 4
Di Mauro "Ryuk" Barone
17 aprile 2017

Siamo in Grande Praire, Canada, dove un ragazzo, cosplayer di Fallout: New Vegas, è stato fermato dalla polizia perché scambiato per un terrorista.

Il personaggio passeggiava lungo le vie della città (trovate la foto in fondo all’articolo) con un elmetto ed impugnando la bandiera della Nuova California. I poliziotti, avvistando questo strano individuo ed identificando un oggetto misterioso appeso al collo, decidono di fermalo e sottoporlo ai controlli anti-terrorismo. Tutto ciò si è concluso con un falso allarme dato che il povero ragazzo che si trovava sotto il costume, essendo un semplice cosplayer di Fallout: New Vegas, non aveva alcuna intenzione terroristica.

La causa per cui i poliziotti si sono “agitati” nel vedere il cosplayer è scaturita da un tubetto di patatine colorato di grigio per dare un tocco di realismo in più al costume. Gli agenti, dopo che hanno accurato le buone intenzione del cosplayer, si giustificano in questo modo:

Siamo sempre in allerta in queste occasioni, non conosciamo le vere intenzioni della persona e finché non abbiamo la certezza che non si tratti di un terrorista dobbiamo agire in modo cauto. C’è un tempo e un luogo per ogni cosa” ha aggiunto, riferendosi ai cosplay. “Girare per la città vestito in questo modo forse non è il contesto adatto.

Fonte



Studente di Scienze della Comunicazione, grande appassionato di sport e videogiochi, in particolar modo degli sparatutto. Con Call of Duty: Modern Warfare 2 è stato amore a prima vista, da allora ama divertirsi con CoD ogni anno, sin dal quarto capitolo della saga. Negli anni ha imparato ad apprezzare giochi di vario genere, come Kingdom Hearts, Bioschock, Gran Theft Auto, Assasin’s Creed e tanti altri titoli. Ama tenersi informato sul mondo tecnologico, videoludico e sportivo.