Ghost Recon Wildlands – Il PvP inizia la fase di open beta tra pochi giorni

ghost recon wildlands
Di Andrea "Geo" Peroni
13 settembre 2017

Ubisoft ha annunciato oggi che la Open Beta di Ghost War, nuova modalità PvP di Ghost Recon: Wildlands, sarà disponibile per tutti i giocatori dal 21 al 25 settembre. Tutti i giocatori di PS4, Xbox One e PC, non necessariamente in possesso del gioco, potranno provare Ghost War e verificarne le potenzialità, in attesa che poi Ubisoft rilasci l’aggiornamento completo nel corso dell’autunno (questo invece sarà giocabile solo dai possesori di Ghost Recon: Wildlands).

In Ghost War, due team si sfideranno in deathmach quattro vs quattro basati sulle strategie di squadra che i giocatori hanno imparato a conoscere in Ghost Recon Wildlands, dove l’approccio strategico è tanto importante quanto le proprie abilità. I giocatori potranno scegliere tra una vasta gamma classi suddivise in tre categorie: Assalto, Tiratore scelto e Supporto, ognuna con ruoli specifici sul campo di battaglia e con cui potranno esplorare liberamente le mappe ed sconfiggere i propri nemici.

La Open Beta includerà sei di dodici classi diverse, ognuna dotata di determinate caratteristiche, armi, vantaggi e opzioni di personalizzazione, oltre a cinque delle otto mappe totali. Ghost War includerà nuove meccaniche PvP, il fuoco di copertura, per creare una vera strategia militare multiplayer con il proprio team.

Sviluppato dallo studio Ubisoft di Parigi*, Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands è uno sparatutto militare interamente giocabile da uno a quattro giocatori in modalità cooperativa. I giocatori potranno scegliere liberamente come portare a termine le missioni e osservare come il mondo reagisce alle loro azioni. Potranno muoversi nella notte, attaccare all’alba o collaborare per eseguire un colpo sincronizzato, in grado di eliminare più nemici in un’unica volta. Ogni scelta ha delle conseguenze e i giocatori dovranno improvvisare o adattare i propri piani per portare a termine con successo la missione.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.