Gli sviluppatori di ARK Survival Evolved accusati di corruzione

uagna ark survival evolved
Di Andrea "Geo" Peroni
28 dicembre 2016

Nuova disavventura per Studio Wildcard, la software house dietro all’apprezzato ARK: Survival Evolved. Un post su Reddit, comparso nella tarda serata di ieri, ha infatti insinuato un tentativo di corruzione che gli sviluppatori starebbero portando avanti con la loro ultima iniziativa.

Andiamo con ordine. Studio Wildcard ha, sempre nella giornata di ieri, pubblicato un annuncio su Steam che promette di ricompensare i giocatori che voteranno per ARK: Survival Evolved negli Steam Awards, precisamente nella categoria Best use of a farm animal. Tale ricompensa sarà un nuovo DLC, Ovis Aries. Nulla di più di una nuova specie di pecora, che verrà inserita nel gioco, ma i più diffidenti hanno letto la cosa come un grande complotto da portare alla luce.

Come ben potete immaginare, è scoppiata una grossa polemica, con utenti che accusano gli sviluppatori di cercare di corrompere l’utenza con un premio in caso di “recensione positiva”, se così vogliamo chiamarla. Studio Wildcard si è già espressa in merito, annunciando che le accuse sono infondate e che la nuova specie Ovis Aries verrà rilasciata per tutti e anche in caso di sconfitta agli Steam Awards.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.