Il governo iraniano vieta l’utilizzo di Pokémon GO

pokemon go
Di Andrea "Geo" Peroni
6 agosto 2016

Stando a quanto riportato da Polygon e da tanti altri siti esteri, è avvenuto ciò che si pensava fosse impossibile: Pokémon GO è stato vietato in un Paese, precisamente l’Iran. L’organo nazionale atto al controllo delle applicazioni virtuali (High Council of Virtual Spaces) ha infatti parlato della pericolosità legata all’utilizzo dell’app di Niantic, e ha vietato Pokémon GO in tutto lo Stato.

Non sembrerebbe una decisione drastica, stando a quanto riportato dagli organi di stampa. Il governo iraniano avrebbe infatti contattato i diretti interessati, ossia Niantic, per riferire delle perplessità e dei problemi del gioco sulla sicurezza, invitando la software house a pensare a delle soluzioni prima di ripubblicare il gioco. Staremo a vedere come si evolverà la situazione, ma non ci stupiremmo se a questo punto le richieste di Codacons e Asaps venissero prese seriamente anche dal nostro governo.

Fonte 



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.