La bravata del Live Streamer che ha aggirato il copyright della TV a pagamento

Di Claudio Caudullo
4 dicembre 2017

Partiamo dal presupposto che lo streaming illegale sia sbagliato in primis e non siamo favorevoli, ma questo ragazzo è riuscito a far parlare di se spopolando su Twitter e vari siti internet per l’ingegnosa bravata che è riuscito ad attuare!

Sabato 2 Dicembre è andato in scena il main event della serata per UFC 218, l’incontro più atteso fu tra i due pesi piuma Josè Aldo e Max Holloway. Un match che molti fan desideravano vedere ma essendo trasmesso in pay-per-view non tutti ne avrebbero avuto la possibilità. Ed è qui che entra in gioco il nostro protagonista, un ragazzo di nome AJ Lester, streamer che si focalizza maggiorente sul gioco Fortnite e giochi in generale. Aj ha deciso di trasmettere nel suo canale Twitch l’intero incontro fingendo di giocare al gioco di lotta in arrivo EA Sports UFC 3.

Come ha fatto voi direte? Come ha potuto eludere il sistema di copyright? Aj ha soltanto trasmesso l’incontro e, nel frattempo, usato il controller pretendendo di giocare, sperando che non venisse beccato e che non chiudessero il video.

Nonostante i severi controlli della piattaforma, non è ancora noto come AJ sia riuscito a cavarsela trasmettendo l’intero incontro, ma per i suoi fan è riuscito a fare qualcosa d’impensabile, anche se illegale, aggirando il sistema di copyright.

Non sappiamo se il ragazzo verrà punito in futuro ma per il momento tornerà a streammare normalmente le sue partite di Fortnite.

Fonte



Autore alle prime armi con una grande passione per i videogiochi indie, carlini e meme.