L’ultimo aggiornamento di The Evil Within 2 introduce una feature interessante, ecco i dettagli

recensione the evil within 2
Di Alessandro Mastroeni
14 febbraio 2018

The Evil Within 2 è un must have per gli amanti dei giochi horror e ha tutte le carte in regola per essere definito tale; manca solo un’aggiunta per renderlo ancora più spaventoso: la visuale in prima persona.

Con l’aggiornamento più recente, l’ultimo titolo di Shinji Mikami può essere giocato in soggettiva rendendo l’esperienza di gioco molto più terrificante, un po’ come in Resident Evil VII. La patch riguarda tutte le versioni del gioco ed è gratuita per tutti i possessori del titolo; si può effettuare il cambio di prospettiva dal menù di gioco in qualsiasi momento e scegliere il modo di affrontare i mostri come si preferisce.

Qui di seguito trovate il tweet ufficiale di Bethesda

 

Vi ricordiamo che The Evil Within 2 è un survival horror uscito per PC, PS4 e Xbox One il 13 Ottobre 2017 ed è il sequel di The Evil Within del 2014. Il titolo narra le vicende raccapriccianti del detective Sebastian Castellanos in una dimensione popolata da incubi e mostruosità di ogni genere; Sebastian dovrà sopravvivere con ogni mezzo per contrastare creature orribili e far luce su alcuni misteri da incubo.

Fateci sapere nei commenti se gradite questa aggiunta e se The Evil Within 2 vi è piaciuto.

 

 



Ciao, sono Alessandro "Alex" Mastroeni. Le mie più grandi passioni sono: la musica, la scienza, il cinema, i libri, gli anime e i videogiochi. Mi piace scrivere dei miei argomenti preferiti.