McLaren in cerca di un pilota nel mondo dei videogames

Di Marco "Chuck" Zanolini
8 maggio 2017

La scuderia McLaren, reduce da due stagioni non molto positive, ha lanciato, insieme a Logitech G, un’interessante iniziativa che riguarda il mondo dei videogames e tutti quei videogiocatori appassionati di Formula 1.

Questo concorso, che prenderà il nome di The World’s Fastest Gamer, offrirà al vincitore un contratto di un anno come tecnico e pilota: oltre a essere veloce dovrà dimostrare una buona conoscenza a livello ingegneristico per offrire al Team il giusto aiuto sulle varie problematiche riscontrate con la vettura. Il concorso, che inizierà in autunno, vedrà sfidarsi 10 persone una contro l’altra nel “Technology Centre” della McLaren, in una serie di gare virtuali. Sei di queste dieci persone saranno scelte da esperti nelle varie community online, mentre quattro saranno i vincitori di alcuni eventi di qualificazione online che si terranno durante il periodo estivo.

Tale concorso è stato reso possibile grazie all’aiuto di Darren Cox, creatore di GT Academy di Nissan, il quale ha sottolineato l’importanza di come alcune competenze si possano trovare anche nel mondo virtuale: “GT Academy ha avuto un grande successo, e abbiamo dimostrato che c’è una quantità enorme di talento nel mondo virtuale, e che tali competenze possono essere trasferite al mondo reale.”

Un’iniziativa decisamente niente male che dimostra ancora una volta quanto certe capacità sviluppate nel mondo virtuale possano essere importanti e preziose anche nel mondo reale.

Fonte



Ha studiato Architettura e Grafica Pubblicitaria. Appassionato accanito di videogame, ma anche di arte, disegno, anime, manga, viaggio, tecnologia, fotografia, calcio, palestra e chi più ne ha più ne metta. Adora quasi tutte le tipologie di gioco ma predilige gli FPS e i giochi di guida. Non ha un titolo preferito, ma a colpirlo è stato fin da subito "Metal Gear Solid". Da lì Hideo Kojima è diventato il suo idolo.