Naughty Dog ancora al centro di polemiche sessiste

Di Andrea "Geo" Peroni
20 ottobre 2017

Ci risiamo, ancora una volta, a soli pochi giorni dalla precedente accusa. Dopo che David Ballard aveva dichiarato di essere stato sessualmente molestato negli uffici di Naughty Dog, accusa subito respinta al mittente da  parte della compagnia, ecco che arriva una nuova dichiarazione che getta ombre sulla software house di Sony.

La giornalista Megan Farokhmanesh ha raccontato su Twitter la sua esperienza con Naugty Dog. Alla donna, durante un press tour all’interno degli uffici dei cagnacci di Sony, sarebbe stata rivolta una frase sessista:

“Mi hanno chiesto se mi f***o tutte le mie fonti come in House of Cards dopo che mi sono presentata come giornalista”

In House of Cards, la famosa serie TV con Kevin Spacey e Robin Wright, la giovane giornalista Zoe Barnes (Kate Mara) aveva una relazione sessuale con il personaggio di Spacey, ed interpretava proprio una giornalista pronta a tutto per ottenere grandi scoop. Il riferimento, ovviamente, era verso il personaggio interpretato da Kate Mara.

Per il momento ancora nessuna nuova dichiarazione da parte di Naughty Dog, anche se ci sentiamo in dovere di esprimere un piccolo ma semplice pensiero: si tratta di una frase certo infelice in molte situazioni, ma potrebbe trattarsi di una semplice battuta senza alcun fine sessista. Forse, dopo il caso Harvey Weinstein a Hollywood, le parole hanno iniziato ad assumere ben altro peso e significato, e non è detto che la crescente polemica sessista non nasca anche da brutti fraintendimenti.

Fonte



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.