No Man’s Sky – Aperta un’indagine per pubblicità ingannevole

no man's sky
Di Mauro "Ryuk" Barone
29 settembre 2016

Dalla padella alla brace per il gioco dalle mille promesse di Hello Games. Dopo il vertiginoso calo di utenza subito in queste ultime settimane, No Man’s Sky deve vedersela anche con l’autorità britannica. La scarsa chiarezza comunicativa di Sean Murray e il suo studio non porta buone notizie, dato che l’Advertising Standards Authority del Regno Unito ha avviato un’indagine per pubblicità ingannevole.

La causa principale dell’indagine deriverebbe dalla descrizione del gioco e dalle immagini sui principali rivenditori online, in particolare Steam. Per adesso non conosciamo ulteriori dettagli, vi terremo aggiornati nel caso in cui usciranno nuove notizie a riguardo.

La notizia arriva poche ore dopo la denuncia di alcuni utenti riguardo Pokémon GO. Cosa ne pensate?

Fonte



Studente di Scienze della Comunicazione, grande appassionato di sport e videogiochi, in particolar modo degli sparatutto. Con Call of Duty: Modern Warfare 2 è stato amore a prima vista, da allora ama divertirsi con CoD ogni anno, sin dal quarto capitolo della saga. Negli anni ha imparato ad apprezzare giochi di vario genere, come Kingdom Hearts, Bioschock, Gran Theft Auto, Assasin's Creed e tanti altri titoli. Ama tenersi informato sul mondo tecnologico, videoludico e sportivo.