No Man’s Sky – I dettagli del nuovo maxi aggiornamento, arriva la co-op

no man's sky
Di Andrea "Geo" Peroni
11 agosto 2017

Hello Games ha pubblicato da poco un nuovo grosso aggiornamento per No Man’s Sky, il survival con mondi infiniti e procedurali uscito su PlayStation 4 e PC circa un anno fa. L’update 1.13 pesa poco più di 7 GB, e introduce tantissime novità tra cui anche una particolare modalità cooperativa.

Atlas Rises, questo il nome ufficiale del nuovo update, si pone come una sorta di nuova partenza per No Man’s Sky. Nel gioco vengono infatti ora incluse feature molto attese ma prima assenti, e un inedito sistema di quest secondarie che ampliano l’offerta del titolo. È stata infatti introdotta la possibilità di spostarsi molto più velocemente sui mondi grazie alla presenza di teletrasporti (Portali), piazzati strategicamente da una nuova razza aliena che fa il suo esordio grazie ad Atlas Rises. Con essi e la loro tecnologia, arriva anche una nuova porzione di storia, che secondo gli sviluppatori ci terrà occupati con oltre 30 ore di inediti contenuti.

Le missioni e le quest secondarie potranno da ora essere accettate direttamente dalle stazioni spaziali, interagendo con un determinato personaggio. Tra i nuovi incarichi, ci sono luoghi da esplorare, pianeti da trovare e oggetti da recuperare. Per meglio facilitare il compito dei giocatori, Hello Games si è anche premurata di ridefinire la Mappa Galattica, questa volta più completa di informazioni e di miglior consultazione.

La novità però forse più importante, insieme a quella dei nuovi alieni interdimensionali, è la modalità co-op. si tratta di una feature molto richiesta, ma differente da come ce la saremmo aspettati. In sostanza, fino a 16 giocatori potranno ritrovarsi nello stesso server ed esplorare a piacimento l’universo, comunicando tra di loro. Questi, però, non verranno visualizzati come esseri fisici ma come sfere luminose. Come ha accennato Hello Games nel suo report, questo è l’inizio di una componente multiplayer che verrà esplorata maggiormente in futuro.

Gli sviluppatori hanno anche comunicato di aver aggiunto nuovi biomi per nuove combinazioni genetiche e di ambientazioni, oltre a nuovi tipi di navi, miglioramenti tecnici e modifiche al commercio. Pare che finalmente No Man’s Sky, a quasi un anno dalla sua uscita, stia tirando fuori gli artigli…

Fonte



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato “videogioco” alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.