No Man’s Sky ha vinto una causa contro Sky

no man's sky
Di Andrea "Geo" Peroni
18 giugno 2016

Sembra una barzelletta, ma è proprio la realtà. Il colosso dei servizi televisivi Sky ha fatto causa, ormai diversi anni fa, a Sean Murray e Hello Games, autore e software house di No Man’s Sky. Punto centrale del contenzioso era proprio la parola Sky, che secondo la società di Ruper Murdock non avrebbe potuto essere utilizzata per il titolo di un videogioco. La causa è rimasta segreta fino ad oggi, quando Murray ha annunciato su Twitter di aver chiuso in maniera vittoriosa lo scontro con Sky.

Lo stesso Murray è entusiasta di aver finalmente chiuso la vicenda, definendola come un periodo di “3 anni di una stupida segreta azione legale senza senso”. Cosa ne pensate?

Vi ricordiamo che No Man’s Sky uscirà su PS4 e PC il prossimo 10 agosto.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.