Nuovi dettagli su Digimon Story: Cyber Sleuth Hacker’s Memory

Di Andrea "Geo" Peroni
26 aprile 2017

Bandai Namco Entertainment ha diffuso nuovi dettagli sulla storia di Digimon Story: Cyber Sleuth Hacker’s Memory, sequel del gioco approdato in Occidente nel 2016 su PS4 e PlayStation Vita. Il gioco uscirà in Europa all’inizio del prossimo anno, sempre per le console sopra citate. La versione PS Vita, però, a differenza di quella PS4, sarà solamente in formato digitale.

Per dimostrare la sua innocenza, Keisuke Amazawa deve diventare un nuovo membro di Hudíe, un gruppo di hacker, che è solito incontrarsi in un Internet café a Ikebukuro per risolvere ogni genere di problema nel mondo digitale. Da lì, Keisuke Amazawa potrà accedere a siti web underground e accettare un’ampia varietà di richieste (oltre a sbloccare molte nuove missioni interagendo con i vari NPC) per diventare il miglior hacker e risolvere i misteri digitali.

Grazie alle capacità dei Digimon, la nuova generazione di hacker può sfruttare diverse abilità di hacking per superare misure di sicurezza o supportare i membri di Hudíe, come Erika Mishima, una geniale ragazza che ha acquisito dei misteriosi poteri in seguito a un incidente. Il conflitto tra gli hacker diventerà ancora più intenso soprattutto quando Fey, il leader del più grande gruppo di hacker chiamato Zaxon, userà Hudíe per sbarazzarsi degli hacker che interferiscono con i suoi affari.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.