Pachter: “I giocatori PC sono arroganti e razzisti”

pachter videogiochi
Di Andrea "Geo" Peroni
21 settembre 2016

Michael Pachter è tornato, e stavolta farà imbestialire i giocatori su PC. Il celebre analista del mondo dei videogiochi ha infatti parlato oggi della sua personale opinione riguardo i giocatori su PC, definendoli con epiteti poco rassicuranti.

Interrogato sul possibile appeal di sistemi come PS4 Pro e Project Scorpio, Pachter si è detto convinto che l’indole dei giocatori PC non li smuoverà dai loro computer:

Credo che i giocatori PC siano razzisti. Loro pensano solo alla propria categoria, e non gli interessa mescolarsi ad altre categorie. I giocatori PC sono degli stupidi arroganti che credono di fare qualsiasi cosa meglio di chiunque altro.

Cosa ne pensate?

Fonte



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.