Project Scorpio non imporrà limiti agli sviluppatori, si punta a 4K e 60 fps

Phil Spencer Project Xbox Scorpio
Di Andrea "Geo" Peroni
22 agosto 2016

Il futuro di Xbox One si chiama Project Scorpio. La nuova superconsole svelata da Microsoft allo scorso E3, come saprete, ha sbalordito per le sue specifiche, come ad esempio i 6 Teraflops di potenza che rappresentano un gigantesco passo in avanti rispetto alle console attuali. Proprio sulla potenza è tornata a parlare oggi la compagnia di Redmond, affermando che pur garantendo 60 fps e gaming in 4K, non ci saranno limiti o imposizioni agli sviluppatori.

Albert Penello di Microsoft, nel corso di una recente intervista, ha ribadito le potenzialità di Scorpio e degli obiettivi della compagnia:

L’obiettivo era offrire la stessa qualità grafica, lo stesso frame rate, gli stessi effetti di luce, lo stesso numero di nemici e intelligenza artificiale su schermo, ma in 4K. Non dovremo dimezzare i nemici su schermo, ridurre gli effetti o creare giochi più piccoli. No, avremo la possibilità di prendere un gioco per Xbox One di oggi, a 1080p e 60 fps, e farlo funzionare a 4K e 60 fps sulla nuova console.

Non tutti gli sviluppatori utilizzeranno Xbox One Project Scorpio nello stesso identico modo, non tutti utilizzeranno i 6 Teraflops per avere 4K e i 60 fps. Potrebbero ad esempio decidere magari di fare altro con il loro gioco e con il loro engine. La nostra idea è però quella di offrire una macchina che possa offrire un gaming in 4K con la stessa qualità che potete vedere adesso su Xbox One.

Fonte



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.