Rainbow Six Siege – Anno 3 ha inizio ufficialmente oggi

Di Andrea "Geo" Peroni
6 marzo 2018

In un lungo comunicato stampa che vi riportiamo integralmente, Ubisoft ha annunciato l’arrivo a partire da oggi di Anno 3, la nuova stagione di Rainbow Six Siege che si concluderà all’inizio del 2019. Insieme ai due nuovi operatori dell’Operazione Chimera, arriva anche il famoso evento Outbreak, che sarà disponibile solamente per 4 settimane.

Primi contenuti del terzo anno:

I due nuovi operatori di questa stagione sono specializzati in attacchi biologici e, oltre a essere giocabili nel multiplayer competitivo dell’Operazione Chimera, dovranno affrontare una serie minaccia nel primo evento in cooperativa del gioco: Outbreak.

Provenienti rispettivamente da Francia e Russia, Lion e Finka sono veterani delle minacce biologiche, vantando una lunga esperienza in numerosi conflitti con armi biochimiche, ma anche l’unica speranza del team Rainbow di contenere l’infezione del parassita misterioso che ha colpito la piccola cittadina di Truth or Consequences, nel Nuovo Messico…

Outbreak è una modalità in cooperativa per tre giocatori a tempo limitato che costringerà i giocatori a rivedere le proprie strategie e affidarsi ai propri compagni di squadra come mai prima d’ora, portando la tensione dei combattimenti ravvicinati a un nuovo livello.

Aggiornamenti aggiuntivi del terzo anno:

Tra i principali cambiamenti del terzo anno annunciati al Six Invitational, il team di sviluppo ha svelato alcune novità per le edizioni del gioco del terzo anno, che garantiranno una maggiore accessibilità e una migliore progressione ai nuovi utenti di Siege.

Da oggi, il costo in Fama dei 20 operatori originali e di tutti gli accessori sarà rimosso per tutti i giocatori che possiedono la Standard Edition o le edizioni Advanced, Gold e Complete.

Inoltre, d’ora in poi gli acquirenti della Starter Edition riceveranno un totale di sei operatori casuali, rispetto ai due operatori della versione precedente. Una volta attivata, i giocatori riceveranno tre aggressori casuali e tre difensori casuali da una selezione di 10 operatori.

“Questi cambiamenti fanno parte del costante impegno del team di sviluppo per arricchire l’esperienza dei giocatori di Siege. Vogliamo assicurarci che ogni sessione di gioco offra nuove meccaniche di gameplay. È un nuovo stadio che voglio sviluppare per il gioco”, ha illustrato Xavier Marquis, Direttore Creativo di Tom Clancy’s Rainbow Six Siege.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.