[Rumor] Crash Bandicoot: N. Sane Trilogy nasconde davvero una demo di Spyro

Di Andrea "Geo" Peroni
7 marzo 2018

Dopo le rivelazioni di Kotaku dello scorso mese, il popolo (soprattutto nostalgico) del web è in gran fermento. Come vi avevamo riportato, la nota redazione si dice sicura del fatto che Activision abbia commissionato a Vicarious Visions i remake dei primi tre capitoli originali di Spyro, per un’operazione commerciale sostanzialmente identica a quella di Crash Bandicoot: N. Sane Trilogy.

Spyro the Dragon, Spyro 2: Gateway to Glimmer e Spyro: Year of the Dragon, i primi tre giochi targati Insomniac, sono ancora oggi consideti tra i migliori platform 3D dell’epoca PlayStation, che resero il draghetto viola un’icona indelebile prima dell’arrivo di un grande declino culminato poi con un tentativo di reboot (la trilogia di The Legend of Spyro) e l’inclusione in un franchise completamente inedito e separato dal suo universo narrativo, la serie Skylanders. Questa però sembra ormai essere un lontano ricordo per Activision, che recentemente ha elencato ai suoi azionisti la line-up di giochi e DLC per il 2018 nella quale non figura la serie toys-to-life come già accaduto nel 2017. Tra i nuovi arrivi, invece, sono chiaramente segnalate remastered di IP in mano al colosso americano.

Una di queste è ovviamente Spyro, del quale Activision possiede i diritti totali anche per i giochi precedenti alla sua acquisizione, come appunto già accaduto con Crash Bandicoot. La notizia di una presunta Spyro Trilogy ha fatto certamente scalpore, seppur si tratti di un’indiscrezione ancora non confermata, ma nella giornata di ieri un utente su Twitter ha postato una particolarissima stringa di codice della N. Sane Trilogy dove viene nominato nientemeno che Spyro.

In particolare, la riga di codice cita una demo di Spyro, che secondo molti sta a indicare che Vicarious Visions potrebbe rendere disponibile una piccola versione di prova del suo prossimo remake a seguito dell’annuncio, oppure direttamente per svelare la Spyro Trilogy. C’è anche una piccola curiosità legata a Crash e Spyro. In Crash Team Racing su PS1, infatti, era presente una demo giocabile di Spyro 2: Gateway to Glimmer accessibile con una combinazione di tasti sul menù principale, e anche in Crash Bandicoot 3: Warped era presente una demo (in quel caso il primo titolo di Spyro), dunque sarebbe una sorta di tradizione riproposta. Anche perché, se ben ricordate, nel menù della N. Sane Trilogy c’è già un easter egg riferito all’antico codice per accedere alla demo di Spyro, che qualcuno lo scorso anno vide già come un possibile indizio del ritorno del draghetto.

Sempre secondo BetaM, l’utente che ha scovato la stringa di codice, l’inclusione di questo particolare è assolutamente intenzionale da parte di Vicarious Visions, perché una stringa di questo tipo sta a indicare un comando ben preciso e non un possibile bug.

Gli indizi dunque sembrano tutti puntare verso una direzione. A quanto pare il 2018 non sarà solo l’anno del ritorno di Sir Daniel Fortesque con il remake di MediEvil di Sony, ma anche quello del draghetto viola più famoso di sempre. Una notizia che potrebbe essere stata già data inavvertitamente da Sony lo scorso anno grazie ad un’immagine promozionale, come vi avevamo segnalato qui.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.