Sam Lake parla di Quantum Break su PC e del multiplayer

uagna quantum
Di Andrea "Geo" Peroni
9 aprile 2016

L’ultimo lavoro di Remedy Entertainment, Quantum Break, è approdato (non senza problemi) anche su PC, e Sam Lake si è detto estremamente felice di aver potuto proporre il gioco anche a chi non possiede una Xbox One. Lo scrittore e attore di Remedy si è inoltre soffermato, nel corso di uno speciale podcast di Major Nelson, anche sul fattore multiplayer e su altri aspetti del gioco.

Parlando del multiplayer, Lake ammette che qualcosa era stato pensato per Quantum Break, salvo poi rivedere le proprie priorità e gettarsi solamente sulla narrazione:

Gran parte dell’approccio di Remedy nello sviluppo di un titolo si basa sulla storia. Abbiamo già cercato di combinare diversi media, già da Max Payne, […] e ci sono state discussioni sul multiplayer [di Quantum Break, ndr]. […] Non siamo però ancora arrivati a implementarlo in un gioco. Vedremo cosa succederà con il nostro prossimo progetto.

A tal proposito, per il futuro Lake ha lasciato intendere che se Quantum Break avrà un buon riscontro un sequel sarebbe praticamente certo. I fan che attendono Alan Wake 2 dovranno dunque mettersi l’anima in pace?

Fonte

 



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.