Sony sente l’esigenza di PlayStation 5, oggi le prime conferme ufficiali

uagna playstation logo
Di Andrea "Geo" Peroni
9 ottobre 2018

Che Sony stia lavorando a PlayStation 5 è un’ipotesi tutt’altro che campata per aria. Generalmente colossi come questi, parlando naturalmente anche di Microsoft e Nintendo, iniziano a concepire la next-gen di console a poco tempo dal lancio della precedente, in modo tale da osservare fluttuazioni e nuove tecnologie del mercato e restare sempre pronti al rilancio.

Proprio pochi giorni fa è emersa la notizia di un nuovo brevetto depositato da Sony che parlava di retrocompatibilità, cosa che ha subito agitato gli animi e ha fatto pensare che l’attesa feature sarà presente su PS5.

Quest’oggi è però arrivata una sorta di prima conferma ufficiale, se servisse, del fatto che Sony sta effettivamente sviluppando PlayStation 5, anche se ipotizzare una finestra di lancio è ancora molto difficile considerando l’ottimo andamento di PS4 e le tante esclusive di peso che ancora devono uscire sul mercato.

Sul Financial Times di oggi è infatti apparsa un’intervista fatta al CEO di Sony Corporation, Kenichiro Yoshida, che senza mezzi termini ha parlato proprio di una nuova generazione di console:

“A questo punto, quello che posso dire che è necessario avere un hardware next-gen”

Yoshida non ha nominato direttamente PS5, ma è abbastanza naturale pensare che il riferimento fosse proprio alla prossima console casalinga di casa Sony. Come detto, non viene fatto alcun riferimento neppure ad una finestra di lancio, ma ci sentiamo tranquilli nell’affermare che il colosso giapponese non lancerà una nuova console sul mercato fino al 2020. Per il prossimo anno, se ci pensate, PS4 ha già in serbo alcune esclusive di grandissimo peso come The Last of Us 2, Ghost of Tsushima, Days Gone e Dreams, oltre che alle possibili altre sorprese come Death Stranding e il remake di MediEvil. Sarebbe notevolmente controproducente, per la società, anticipare i tempi di una PS5 con una line-up del genere ancora in arrivo sull’attuale generazione.

Fonte



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.