The Elder Scrolls 6 arriverà, parola di Todd Howard

Di Stefano "Elymbo" Eliseo
22 novembre 2016

In una recente intervista Todd Howard, dopo aver espresso il suo entusiasmo per la nuova console di Nintendo che ha avuto modo di provare in una sessione privata durante l’ultimo E3, ha anche rilasciato qualche particolare in merito al nuovo capitolo di TES. Il game director di Bethesda ha affermato che proprio su questa console ha provato una delle demo più belle che abbia mai visto e di cui tuttavia non può rivelare ancora nulla.

Howard ha sottolineato che la strategia di Nintendo per la nuova console è molto intelligente e che, senza alcun dubbio, Bethesda supporterà il sistema. Vi ricordiamo che proprio Skyrim è stato uno dei protagonisti del reveal trailer di Nintendo Switch. Quindi, nonostante l’uscita del titolo per Switch non sia stata ancora ufficializzata, è molto probabile che lo sarà presto.

Durante l’intervista Howard ha anche confermato che Bethesda sta lavorando a The Elder Scrolls 6 ma che, per ora, non è un progetto molto attivo. “Sappiamo che la serie di The Elder Scrolls è importante per i nostri fan e proprio per questo dobbiamo stare attenti a rivelare le informazioni al riguardo. Ci sono altri progetti a cui stiamo lavorando al momento”. Infatti è di qualche mese fa la notizia che ci sarebbero in cantiere tre grossi progetti, di cui però non è ancora stato rivelato nulla. Sempre stando alle parole del game director, non si sentirà parlare molto presto di queste tre produzioni.

Tuttavia Bethesda, sull’onda del successo di Fallout Shelter, ha in mente di sviluppare altri titoli mobile tra cui The Elder Scrolls Legends, previsto entro il prossimo anno.

Fonte



Si avvicina al medium videoludico grazie a uno scheletro piuttosto goffo, Sir Daniel Fortesque, protagonista di un certo Medievil. Tuttavia ai tempi è ancora troppo piccolo per comprendere quello che stava giocando e il mondo che lo circondava (oggi si illude che la situazione sia migliorata). Da quel momento la passione per i videogiochi lo prende e non lo lascia più. Per ora è un PC Gamer accanito ma non disdegnerebbe un ritorno su console. Ama tutto ciò che è inerente all'arte della narrazione. Half-Life, Fallout e Metro uber alles.