Uno studio segreto di 2K sta lavorando ad un nuovo BioShock?

Di Andrea "Geo" Peroni
13 aprile 2018

Il franchise di BioShock, come probabilmente saprete, non naviga in acque limpide. Dopo lo straordinario capitolo Infinite, ambientato in quella Columbia volante che rimarrà impressa per sempre nella mente di chi l’ha visitata, le cose per la serie si sono fatte molto problematiche e ambigue. Irrational Games, dopo il “fallimento” di Infinite a livello di vendite, è stata chiusa nel 2014 da 2K, e Ken Levine, che ha lasciato alla società il pieno controllo dell’IP, si è dedicato alla creazione di uno studio indipendente e più contenuto.

Di BioShock, dopo quel 2014 non ci sono più notizie, se non il ritorno in occasione della trilogia in HD su PS4, Xbox One e PC del 2016. Un marchio molto forte e importante, ed è alquanto strano che 2K non voglia sfruttarlo così come sta facendo per altre IP come Borderlands, il cui terzo capitolo è in sviluppo e potrebbe addirittura uscire quest’anno. Questa sera Kotaku ha però rivelato che un segretissimo progetto in quel di 2K sarebbe proprio dedicato al ritorno di BioShock, con un capitolo nuovo di zecca.

Stando alla fonte di Kotaku, alcuni impiegati di Hangar 13, la software house dietro il non proprio esaltante Mafia 3, sarebbero stati dirottati su uno studio top-secret di proprietà di 2K per lavorare sul prossimo BioShock, un progetto dal nome in codice Parkside.

Vigerebbe un grande (e normale) vincolo di segretezza, tanto che gli ex-impiegati di Hangar 13 avrebbero già fatto capire di non poter rivelare assolutamente nulla. Quel che sembra certo, per Kotaku, è che gli sviluppatori impiegati sul nuovo misterioso BioShock continuano a crescere, segno del fatto che il progetto è molto importante e ambizioso. Nessun coinvolgimento, o perlomeno così sembra da questo primo report, da parte di Levine, che sarebbe ormai completamente estraneo a 2K dopo la chiusura di Irrational.

Insomma, dopo il tanto atteso Borderlands 3, forse 2K sta preparando l’altrettanto desiderato BioShock 3, o forse un nuovo capitolo ontologico alla Infinite. Sareste contenti di un ritorno della serie?

Fonte



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.