One Piece: Pirate Warriors 3 – Anteprima

Di Matteo "bovo88" Bovolenta
12 agosto 2015

L’opera magna di Eichiro Oda ha entusiasmato milioni di lettori e spettatori, prima con il manga e poi con l’anime ad esso dedicato, ebbene sì, stiamo parlando di One Piece. Questa serie è sotto i riflettori da quasi due decadi ormai, 18 anni per l’esattezza, e fra pochi giorni vedremo arrivare un’altra sua trasposizione videoludica, la terza, della serie Pirate Warriors, pronta a fare il salto generazionale.

One Piece: Pirate Warriors 3 infatti sarà il primo titolo della serie a sbarcare su PlayStation 4, senza dimenticarci ovviamente delle versioni PS3, PSVita e PC tramite Steam. Sviluppato da Omega Force e pubblicato da Bandai Namco, questo nuovo episodio uscirà sul mercato il 27 agosto 2015.

Ritorno alle origini?

Il genere musou (in stile Dinasty Warriors per intenderci) al pubblico giapponese piace ed è sempre piaciuto, su questo non ci piove. Possiamo dire che anche i giocatori del nostro paese hanno saputo apprezzarlo, in un mercato come quello occidentale, in cui è difficile sfondare con questo generi. Il punto di forza di questa saga è senza alcun dubbio il mondo su cui si basa, quello di One Piece, ed è da qui che si comincia.

onepiecepw3foto2

In Pirate Warriors 3 infatti si ripercorrerà la storia di Luffy Cappello di Paglia e la sua ciurma dagli albori, quindi dall’incontro con Zoro e Nami nel Mare Orientale, fino ad arrivare agli eventi di Dressrosa. Un cambio di direzione rispetto al secondo capitolo, in cui la trama era inedita e scritta appositamente per il videogioco.

I fan potranno quindi rivivere tutti gli eventi più significativi della grande avventura di Luffy, che tutt’ora non è ancora conclusa, e chissà quando finirà n.d.r.

Come abbiamo già accennato prima questo titolo si inserisce nel genere musou, ossia basato su una serie di combattimenti all’interno di mappe molto grandi e con una valanga di nemici da annientare a suon di pugni e calci. Fino ad ora, quindi, niente di nuovo rispetto ai precedenti capitoli, infatti gli sviluppatori si sono focalizzati nel riempire gli scenari con più nemici possibili, migliorando il colpo d’occhio ma peccando di innovazione, anche se qualcosina di nuovo legato al gameplay è stato inserito.   

Pagine: 1 2



Appassionato di videogiochi e console di ogni tipo, tecnologia ed informatica. Amante dei manga ed anime giapponesi, e della cultura nipponica in generale. Ha iniziato a videogiocare molto giovane prima con SNES e Game Boy, per poi passare a PlayStation. Da allora ogni genere di gioco lo ha sempre affascinato. Gli piace informarsi e tenere informati su questo fantastico mondo virtuale.