Perché Black Ops 4 sarà il COD più venduto di sempre

Di Marco "Bounty" Di Prospero
17 ottobre 2018

Call of Duty: Black Ops 4 è il quarto capitolo della serie sviluppata da Treyarch e pubblicata da Activision. Nonostante sia uscito da poco meno di una settimana, il gioco è già stato in grado di raggiungere il record di vendite in formato digitale, un risultato decisamente positivo per l’azienda statunitense. Nell’articolo di oggi però vogliamo spingerci oltre. Abbiamo infatti analizzato quattro aspetti che, secondo noi, faranno di Black Ops 4 il COD più venduto di sempre.

1 – BLACKOUT

Senza ombra di dubbio il primo elemento riguarda Blackout, la modalità Battle Royal di Call Of Duty: Black Ops 4. Per i pochissimi giocatori che non ne siano al corrente, la Battle Royal è un genere videoludico nel quale diversi giocatori si scontrano all’interno di una mappa “restringente” partendo con un equipaggiamento minimo e cercando armi ed armature durante il match. L’ultimo sopravvissuto è il vincitore della partita.  Nell’ultimo anno i Battle Royal, primo su tutti Fortnite, hanno raggiunto una community vastissima,  anche grazie alla visibilità ottenuta con Twitch e Youtube. Pertanto, la scelta di inserire Blackout ha permesso a Balck Ops 4 di attirare una fetta degli utenti dei Battle Royal, oltre ad avere una base già consolidata relativamente al classico multiplayer e alla modalità zombie. Tra l’altro, considerando che ad oggi i Battle Royal più giocati sono Player Underground Battleground, Fortnite e H1Z1 (quest’ultimo in maniera molto inferiore), è chiaro che Black Ops 4 può sicuramente dire la sua in un mercato non ancora saturo.

black ops 4 vendite

2 – ZOMBIE

Secondo aspetto rilevante e, aggiungiamo, abbastanza prevedibile, riguarda la tanto amata modalità zombie. Modalità che in questi giorni stiamo trattando approfonditamente sul nostro sito con guide, trucchi e segreti curati dal nostro Mr. Geo. In ogni caso, con Black Ops 4, la modalità zombie ha visto cambiamenti ed innovazioni forse mai visti negli scorsi capitoli della serie. Innanzitutto Treyarch ha avuto il coraggio di rinnovare le bibite, salutando definitivamente il Juggernog e bilanciando la salute tramite quattro barre di vita. In secondo luogo, le mappe (esclusi i remake) sono decisamente più vaste e ricche di dettagli rispetto a quanto visto in passato. Ciò, con l’aggiunta di armi speciali, enigmi e trappole permette di avere una forte diversificazione nel gameplay, cancellando quel senso di ripetitività che si poteva respirare nelle vecchie mappe. Inoltre, per la prima volta nella serie, la modalità zombie di Black Ops 4 contiene ben quattro mappe iniziali, segno che Treyarch ha deciso di puntarci molto più che in passato, complice anche la mancanza della campagna single-player. Quanto detto viene confermato anche dalla Storia Zombie, curata sia dal punto di vista delle cut-scenes che dai dialoghi durante le sessioni di gioco. Tutto ciò per dire che la modalità zombie di Black Ops 4 è probabilmente la migliore mai vista in un Call Of Duty. Si tratta quindi di un altro elemento che, secondo noi, porterà BO4 ad essere il COD più venduto di sempre.

3 – CONCORRENZA IN RITARDO

Altro aspetto che non deve essere sottovalutato riguarda lo stato della concorrenza che, nei fatti, è rappresentata solamente da Battlefield V. Il rinvio del gioco al 20 novembre ha infatti permesso a Treyarch ed Activision di rilasciare il titolo senza incontrare ostacoli o, per lo meno, di non incontrarli fino al prossimo mese. In ogni caso Black Ops 4 parte con un vantaggio non indifferente. È infatti probabile che, un giocatore di Battlefield, o semplicemente un giocatore in cerca di un FPS, abbia optato per Black Ops 4, non avendo altri titoli tra cui scegliere. Se a quanto detto aggiungiamo un marketing esplosivo con trailer, eventi e pubblicità di vario genere, è ovvio che Black Ops 4 sia riuscito ad attrarre intorno a sé un gran numero di giocatori in più.

4 – EFFETTO NOSTALGIA

Ultimo elemento che secondo noi farà di Black Ops 4 il COD più venduto di sempre riguarda l’effetto nostalgia trasmesso da questo titolo. Cerchiamo di spiegarci meglio. Black Ops 4 ha molti elementi che rimandano a BO1 e BO2 trasmettendo al giocatore quell’effetto nostalgia legato ai vecchi titoli della serie. Innanzitutto il remake delle mappe Five (ora Classified) e Mob of the Dead (ora Blood of the Dead) ha sicuramente portato molti giocatori ad acquistare il gioco perché voglioso di rigiocare vecchie mappe che hanno fatto la storia (zombie). Del resto, riattaccare la PS3 alla TV e recuperare BO1 e BO2 non sarebbe altrettanto semplice. Si tratta dello stesso effetto nostalgia che si creò con Origins in Black Ops 2 con il ritorno di Richtofen e compagni. Tra l’altro, Treyarch ha utilizzato questo stratagemma anche nella mappa di Blackout, all’interno della quale troviamo interi quartieri ispirati alle storiche mappe della serie (Nuketown, Firing Range, Turbine, Asylum). Ultimo ma non per importanza, il deciso ritorno alle origini del gameplay che, nonostante la presenza di un’atmosfera ancora vagamente futuristica, non vede più jet pack, doppi salti e corse sui muri.

black ops 4 vendite

Questi dunque i  4 elementi che, secondo noi, porteranno Black Ops 4 ad essere il Call of Duty più venduto di sempre. I numeri ci daranno ragione o no? Ai posteri l’ardua sentenza.



Sono uno studente di economia e commercio che ama passare parte del tempo libero davanti ad una console. Considero il videogioco come una forma d'arte, in grado di trasmettere valori e emozioni, che permette di "mettere in pausa" la vita stressante di tutti i giorni. Spero di poter condividere con tutti voi questa mia passione e di farvi conoscere il mondo del gaming.