PS4 e Xbox One in Cina sono state un fallimento

Di Andrea "Geo" Peroni
25 novembre 2015

Se da una parte Xbox One e PS4 stanno dominando i mercati nel mondo, è anche vero che le due console hanno fallito clamorosamente in uno dei Paesi più popolati e “pericolosi” per quanto riguarda l’industria videoludica: la Cina. Ad oggi, infatti, a più di un anno dall’esordio dei due hardware sul mercato cinese, PS4 e One hanno venduto in tutto 500.000 copie. Un numero decisamente irrisorio.

Per il momento, dunque, sembra proprio che sia Sony che Microsoft non possano essere minimamente contente dell’andamento delle rispettive console in Cina. Oriental Pearl, l’azienda che distribuisce One e PS4, è però ottimista per il futuro prossimo, dato che nel 2016 usciranno molti nuovi software e sistemi digitali che possono interessare ai cinesi, e spera di quantomeno raddoppiare il totale di console vendute proprio nel corso del prossimo anno.

Una cosa è però certa: le vendite non sono andate come speravano i due colossi, desiderosi di espandersi in un mercato che, complici le leggi in vigore fino a pochi mesi fa, era completamente nuovo.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.