[Recensione] Hitman 2 – Il mago del travestimento

recensione hitman 2
Di Marco "Bounty" Di Prospero
19 novembre 2018

CALMA E SANGUE FREDDO

A differenza degli altri titoli stealth, Hitman 2 è un gioco in cui calma e sangue freddo la fanno da padrona. Per uccidere un bersaglio alle spalle, non basterà spostarsi di copertura in copertura evitando guardie e nemici vari. In Hitman 2 ogni azione deve essere ragionata e pianificata fin nei minimi dettagli. Un solo errore potrebbe compromettere l’intera missione. Tra l’altro, completare uno step della missione vi obbligherà a dover compiere una serie di altre azioni secondarie. Ed è proprio questo il motivo per cui dovrete studiare lo scenario per capire come agire senza essere scoperti. Mettiamo il caso che per raggiungere l’obiettivo dobbiate uccidere un membro della sorveglianza che ostacola il vostro cammino. Nella maggior parte dei titoli stealth potreste semplicemente lanciare un oggetto per distrarre il nemico o sparargli dalla distanza. Al contrario, in Hitman 2, dovrete trovare tutti gli stratagemmi necessari per far sembrare la morte un incidente causato dal caso. Pertanto, tornando all’esempio, dovrete pianificare prima di tutto come avete intenzione di sbarazzarvi della sorveglianza. Potreste avvelenare il cibo che sta mangiando, cambiare abito o trovare una strada alternativa. Qualunque sia la vostra scelta dovrete anche vedervela con la mole di NPC e persone che potrebbero insospettirsi e chiamare aiuto. L’intelligenza artificiale infatti, nonostante qualche piccola imprecisione, funziona piuttosto bene. I nemici sono in grado di scoprire corpi, se non preventivamente nascosti, e lo stesso Agente 47 qualora dovesse compiere azioni sospette, anche se travestito. Risulta chiaro, quindi, che Hitman 2 non è un gioco adatto a chi cerca un titolo poco impegnativo. Per ovviare a ciò, gli sviluppatori hanno ben pensato di riproporre le “Storie”, una scaletta di indizi che ci guideranno verso una delle possibili strategie da adottare per portare a termine la missione. Ovviamente, i giocatori in cerca di un livello di sfida più alto potranno disattivare le Storie e trovare da soli un modo per uccidere l’obiettivo. Come avrete avuto modo di capire, Hitman 2 offre una rigiocabilità incredibile considerando che ogni scenario avrà diversi approcci da utilizzare, alcuni dei quali davvero interessanti e ben congeniati.

Anche se fortemente sconsigliato, in Hitman 2 è prevista la possibilità di utilizzare un approccio più diretto, servendoci di fucili a pompa, mitra e pistole. Nonostante il sistema di shooting sia più preciso e fluido rispetto al predecessore, questa strada si rivelerà quasi sempre inconcludente, compromettendo la missione.

recensione hitman 2

Continua nella prossima pagina…

Pagine: 1 2 3 4



Sono uno studente di economia e commercio che ama passare parte del tempo libero davanti ad una console. Considero il videogioco come una forma d'arte, in grado di trasmettere valori e emozioni, che permette di "mettere in pausa" la vita stressante di tutti i giorni. Spero di poter condividere con tutti voi questa mia passione e di farvi conoscere il mondo del gaming.