Recensione Hitman Ep. 4 – Si vola a Bangkok

hitman bangkok
Di Marco "Bounty" Di Prospero
15 settembre 2016

Hitman torna alla carica con il quarto episodio che, questa volta, si svolgerà a Bangkok. Saranno riusciti gli sviluppatori di I.O. Interactive a migliorare l’esperienza di gioco e ad apportare qualche innovazione rispetto agli scorsi episodi? Bè scopritelo insieme a noi continuando a leggere la recensione di Hitman episodio 4; vi auguriamo una buona lettura.

BENVENUTI ALL’HIPPAMAN RESORT

Il quarto episodio di Hitman si svolgerà, come detto in precedenza, a Bangokok e, in particolare, all’Hippaman Resort, un edificio lussuoso in cui si troverà anche Jordan Cross, un musicista rock che avremo il compito di uccidere insieme al suo avvocato. L’intero episodio si svolgerà proprio all’interno di questo edificio, riportandoci alla mente la mappa di Parigie distanziandosi parecchio da quelle che avevamo visto nel secondo e nel terzo episodio e che, a nostro avviso, sono state fino ad ora le migliori. Come se non bastasse inoltre, questa mappa risulta essere anche la più piccola e ciò crea dei problemi, soprattutto quando ci si ritrova a dover stordire una guardia. In questi casi infatti sarà molto difficile non essere notati in quanto l’edificio è veramente denso di uomini della sicurezza. Nonostante ciò la mappa rimane comunque molto suggestiva, grazie ai tanti dettagli che sono stati inseriti, come siamo stati abituati a vedere anche negli scorsi episodi.

hitman bangokok

LEGGI LA RECENSIONE DI HITMAN EP.3

Anche questa volta per uccidere i bersagli designati potremo sfruttare diversi approcci che ci permetteranno di ucciderli in modi diverse e, delle volte, anche bizzarri. Tutto ciò sarà reso possibile anche grazie alla possibilità di cambiare abito, meccanica tipica del gioco. Il gameplay è quindi ormai consolidato e non ci sono evidenti cambiamenti da sottolineare rispetto a quanto visto negli scorsi capitoli. Purtroppo la trama rimane ancora un punto interrogativo e, arrivati a questo punto, crediamo che non ci saranno colpi di scena che contribuiranno a migliorare una storyline spoglia e banale.

TANTE NUOVE SFIDE

Nonostante il gameplay sia rimasto invariato rispetto al passato, i ragazzi di I.O Interactive hanno ben pensato di inserire tante nuove sfide, che contribuiscono ad aumentare la longevità di questo titolo. In particolare è stata inserita la nuova missione Escalation chiamata “L’equazione di Somsak”, nella quale dovremo uccidere in progressione diversi bersagli, senza cambiare mai l’abito iniziale. Inutile dire che questa missione vi metterà a dura prova e questo è senza dubbio un punto a favore di questo episodio. Come se non bastasse, sono state inserite anche tantissime nuove sfide che, se completate, vi permetteranno di rigiocare l’episodio con nuove armi od abiti.

PUNTI DI FORZA

  • Impegnativo se giocherete senza aiuti
  • Mappa ricca di dettagli…
  • Nuove sfide

PUNTI DI DEBOLEZZA

  • …ma è anche la più piccola
  • La trama stenta ancora a decollare

recensioni_consigliato

Il quarto episodio di Hitman risulta essere in linea con il resto dei capitoli rilasciati precedentemente. Questa volta il tutto si svolgerà in una mappa molto piccola, seppur ricca di dettagli, e ciò rende le sezioni stealth molto difficili, a causa dell’altra densità di guardie del corpo. Fortunatamente gli sviluppatori hanno pensato di inserire nuove sfide che in parte migliorano l’esperienza di gioco anche se, a nostra avviso, si sarebbe potuto fare di meglio. Hitman episodio 4 rimane comunque consigliato, in quanto comunque la missione principale è ben fatta, così come il gameplay. Se avete intenzione di acquistare anche questo episodio per sapere come si svolgerà la trama invece, bè rimarrete sicuramente delusi.



Sono uno studente di economia e commercio che ama passare parte del tempo libero davanti ad una console. Considero il videogioco come una forma d'arte, in grado di trasmettere valori e emozioni, che permette di "mettere in pausa" la vita stressante di tutti i giorni. Spero di poter condividere con tutti voi questa mia passione e di farvi conoscere il mondo del gaming.