Recensione Ratchet & Clank PS4 – Quando remake e capolavoro diventano sinonimi

Di Alberto "Seven" Baldiotti
7 maggio 2016

Dai mesi immediatamente successivi all’uscita delle console next-gen e fino ad oggi, PlayStation 4 ed Xbox One hanno visto nascere nei loro confronti svariate lamentele di vario genere. Tutto normale, direte voi. In effetti, qualsiasi console nel corso della storia videoludica ha incontrato alcuni incidenti di percorso, più o meno gravi.

Ma su next-gen uno di questi ‘’incidenti’’ in particolare è diventato un vero e proprio dibattito ancora in corso. Stiamo parlando dei remake, o per essere più chiari, i giochi usciti nelle console precedenti rimasterizzati sulla nuova generazione. Senza usare mezzi termini, i giocatori si aspettano più che altro nuovi titoli, invece che rigiocare gli stessi di PS2, PS3 o Xbox 360 con qualche texture leggermente migliorata. In effetti la questione è comprensibile.

Poi è ritornata Insomniac Games. Dopo l’annuncio di un remake del primo Ratchet & Clank sono nate le prime perplessità sin da subito, seguite da numerose news (confortanti), poi il trailer, poi il debutto sul mercato. I videogamers hanno pensato: potrò dire ‘’finalmente è uscito’’ o sarà l’ennesima mezza delusione?

Decisamente la prima. Finalmente è uscito. Eccovi la recensione di Ratchet & Clank PS4.

LO STESSO RATCHET, LO STESSO CLANK

Partiamo con la premessa che gli sviluppatori hanno chiarito una cosa: Ratchet & Clank è basato sul nuovo film in uscita il prossimo 29 giugno nelle sale italiane, quindi si capisce già da qui che il gioco non è un semplice remake dell’originale. E questo lo si capisce ancora meglio proprio accendendo il gioco. E’ vero, l’impatto che regala è lo stesso del titolo uscito nel ‘’lontano’’ 2002, ma ben presto si viene a scoprire che la trama è leggermente diversa. Se nell’originale cominciavamo subito con Ratchet, in questo remake per PS4 ci viene raccontato come il Lombax e Clank si sono incontrati, sotto forma di pura narrazione, come se qualcuno ci stesse raccontando i suoi ricordi. A raccontarci il tutto è il Capitano Qwark, il simpaticissimo eroe dalle mascelle giganti: la sua voce fungerà anche da tutorial, ed i ragazzi di Insomniac vanno premiati per aver creato questo sensazionale espediente. Per il resto, la storia resta pressoché la stessa: Ratchet è impiegato in un autorimessa nel pianeta Veldin, Clank è un robot difettoso fuggito da una fabbrica sul pianeta Quartu. Ratchet incontra il robottino spedito su Veldin in una piccola capsula di salvataggio, e da qui comincia l’avventura dei due. L’obiettivo è sempre quello: sconfiggere il presidente Drek ed i suoi piani malvagi.

Ovviamente non mancheranno i personaggi del primo videogioco, ma avremo alcune sorprese, come nuovi personaggi secondari o figure presenti nei Ratchet & Clank successivi al primo. Anche le locations sono rimaste quasi del tutto invariate, tranne alcuni livelli eliminati (come il pianeta Umbris), o altri luoghi completamente ridisegnati.

Quello che vi farà sentire definitivamente ‘’tornati a casa’’ saranno i collezionabili, presenza immancabile sin dagli albori della serie. Questi collezionabili sono sostanzialmente di due tipi: i bolt d’oro e le carte.

I bolt d’oro, grandi bulloni luccicanti, vi daranno la possibilità di sbloccare alcune funzioni interessanti, come velocizzare o rallentare il gioco. Essi sono in tutto 28 e sono nascosti nei vari pianeti. Le carte collezionabili sono suddivise in set da 3 e vi garantiranno svariati bonus; in particolare le carte R.Y.N.O. possono essere date in cambio del rispettivo leggendario lanciarazzi, una delle armi più forti della serie.

Qui abbiamo giocato un bel gameplay di Ratchet & Clank con il nostro Mr. Mischio

Continua nella prossima pagina…

Pagine: 1 2



Studente universitario e gamer nel tempo libero, la sua passione videoludica non ha confini. Questa passione nasce a 4 anni, quando si ritrova a giocare Doom II su un vecchio computer acquistato dal padre. Appassionato di giochi open-world e GDR, le sue pietre miliari sono le serie di Grand Theft Auto, Fallout e The Elder Scrolls. A fianco di ciò, la tecnologia e lo sport giocano un ruolo fondamentale nei suoi interessi, ed adora restare informato sulle ultime novità nei rispettivi settori.