Recensione Hitman Ep. 5 – Nella vecchia fattoria

Di Marco "Bounty" Di Prospero
28 ottobre 2016

Ci avviciniamo ormai alla fine della prima stagione di Hitman (esatto I.O. Interactive e Square Enix sarebbero intenzionate a rilasciare altre due nuove stagioni), eppure fino a questo momento i diversi episodi rilasciati non ci hanno soddisfatto del tutto. Questa volta, l’agente 47 si dirigerà in Colorado per portare a termine l’ennesima missione. Riuscirà questo capitolo a sorprenderci più dei precedenti? Bè scopritelo insieme a noi continuando a leggere la recensione dedicata ad Hitman Ep. 5.

Nota: La versione provata è quella PS4

FATTORIA O BASE MILITARE?

L’episodio 5 di Hitman si svolgera in Colorado e, più precisamente, in una fattoria che è stata occupata da un gruppo di militari. In particolare, la mappa è composta da uno spazio aperto e da uno al chiuso che, per l’appunto, è rappresentato dalla fattoria stessa. Il level design si riavvicina infatti a quello di Sapienza e Marrakesh dopo che nell’episodio 4 gli sviluppatori avevano deciso di far svolgere l’intera missione all’interno di un edificio chiuso. Nonostante questo, la mappa di questo episodio risulta essere un po’ più semplice da memorizzare e con meno scorciatoie e strade “nascoste” ma, a nostro avviso, risulta comunque suggestiva e ben realizzata. La novità di questo episodio riguarda senza dubbio la missione in sè che questa volta ci chiederà di uccidere ben 4 persone. Purtroppo, la cosa negativa riguarda il numero di approcci che avremo a nostra disposizione: mentre nell’episodio precedente potevamo infatti contare su 8 opportunità per uccidere 2 obiettivi, qui potremo utilizzarne solo 6 per uccidere 4 bersagli. Questa scelta da parte degli sviluppatori diminuisce in parte la longevità di questo capitolo . Nonostante questo però, in questo episodio è aumentato senza ombra di dubbio la difficoltà. Trovandoci in una fattoria trasformata in base militare infatti, saremo circondati da soldati armati fino ai denti che, nel caso ci scoprissero, impiegherebbero davvero poco tempo a crivellarci di colpi e ad ucciderci. Proprio per questo motivo dovremo fare molta attenzione alle nostre mosse e, per questo motivo, è consigliabile studiare bene la situazione prima di agire.

agente 47 coloradoLEGGI LA RECENSIONE DI HITMAN EPISODIO 4

Anche a livello di trama ci sono stati finalmente dei passi avanti, con la storia che adesso prende una piega più profonda ed ispirata anche se, a nostro avviso, questo non basta considerando che ci ritroviamo ad un episodio dal finale. Come da tradizione anche in questo episodio è stata inserita una nuova missione Escalation, chiamata “La sventura di Mallory”, che vi forzerà ad uccidere determinati bersagli utilizzando approcci decisi dalla missione stessa e che vi metteranno a dura prova.

Da sottolineare, prima di concludere, l’arrivo di una patch che contribuisce a migliorare i contratti e che ha azzerato i punteggi delle missioni online dato che un bug permetteva aumentarli quando si utilizzava l’arma Jaeger 7 Lancer Sniper Rifle.

PUNTI DI FORZA

  • Difficile
  • Mappa semplice ma ben realizzata
  • Quattro bersagli da uccidere

PUNTI DI DEBOLEZZA

  • Pochi approcci disponibili

recensioni_consigliato

Hitman episodio 5 è senza dubbio uno dei migliori episodi rilasciati fino a questo momento. Possiamo infatti contare su una mappa che dosa bene sezioni all’aperto e al chiuso, nonostante sia più semplice rispetto alle altre, e anche su una difficoltà che vi spingerà a fare del vostro meglio. Ottima anche la scelta di inserire quattro bersagli da uccidere ma, purtroppo, il tutto è stato in parte rovinate dalle sole 6 opportunità a nostra disposizione. Da sottolineare inoltre una svolta nella storyline, che la rende più intrigante anche se ci ritroviamo ormai alla fine di questa prima stagione. Ci auguriamo che il sesto episodio possa migliorare ulteriormente quanto visto fino ad ora.



Sono uno studente di economia e commercio che ama passare parte del tempo libero davanti ad una console. Considero il videogioco come una forma d'arte, in grado di trasmettere valori e emozioni, che permette di "mettere in pausa" la vita stressante di tutti i giorni. Spero di poter condividere con tutti voi questa mia passione e di farvi conoscere il mondo del gaming.