Record di visitatori per Milan Games Week 2016

Milan Games Week 2016
Di Diego "Lanzia" Savoia
18 ottobre 2016

AESVI, associazione promotrice di Milan Games Week 2016, ha fatto sapere che la fiera più importante in Italia incentrata sui videogiochi ha registrato un nuovo record di visitatori durante la sua sesta edizione, conclusasi domenica. Le cifre parlano infatti di 138 mila visitatori arrivati da tutta la nazione, ossia il 15% in più rispetto allo scorso anno. Anche gli espositori sono aumentati superando la quota 100, mentre i giornalisti, blogger e influencer sono stati più di 500. Di seguito il comunicato stampa ufficiale.

Il successo dell’evento di quest’anno è stato possibile grazie al mix di spazi e di contenuti che posiziona Milano come centro dell’intrattenimento del futuro anche in questo ambito. I due padiglioni di FieraMilanoCity che hanno ospitato il salone, in uno spazio complessivo di 32.000 mq, sono stati il palcoscenico per oltre 40 anteprime e novità a livello internazionale, più di 40 videogiochi “Made in Italy”, un ricco programma di attività per famiglie e bambini, sfilate cosplay, retrogaming, game art e un’incredibile arena dedicata ai tornei powered by ASUS | Republic of Gamers. E per finire una nuova area speciale, Milan Games Week Tech, uno spazio dove poter provare le tecnologie più avanzate, tra cui realtà virtuale e droni di ultima generazione. Grandissima l’affluenza allo store Unieuro, partner retail della manifestazione, presente con uno shop da oltre 1500 mq. Diversi luoghi della città, dal 6 al 19 ottobre, hanno ospitato invece un articolato palinsesto di eventi collaterali di carattere artistico, culturale e di intrattenimento per tutte le età e le passioni: tornei, mostre, lezioni di guida e workshop dedicati al mondo dei videogiochi con ospiti speciali e un grande party finale.

Milan Games Week 2016

Ospiti speciali di Milan Games Week 2016 due leggende dell’industria dei videogiochi: John Romero, premiato game designer, level designer e programmatore, che ha lavorato a oltre 130 videogiochi, 107 dei quali sono stati pubblicati commercialmente, inclusi lavori iconici come Wolfenstein 3D, DOOM e Quake, e Brenda Romero, premiata game designer e artista, che ha contribuito a molti importanti titoli, incluse le serie Wizardry e Jagged Alliance e titoli dei franchise Ghost Recon e Dungeon & Dragons. Grazie a Milan Games Week sono arrivati a Milano anche special guest e star internazionali del mondo della musica e dello showbiz, come il dj Alan Walker e il wrestler Mark Henry.

A far sintonizzare il pubblico sul mondo del gaming hanno contribuito Radio 105, radio ufficiale dell’evento che ha trasmesso in diretta da FieramilanoCity e animato il palco centrale con i propri ospiti e speaker; e Twitter, che dopo Sanremo e il Festival del Cinema di Venezia ha scelto proprio Milan Games Week per installare la #BlueRoom, uno spazio in cui i protagonisti dell’evento si sono avvicendati per raccontare il proprio rapporto con il mondo del gaming grazie a video, gif e dirette Periscope.

Milan Games Week rinnova infine l’appuntamento all’anno prossimo.



Appassionato di tutto ciò che riguarda la tecnologia, il suo interesse spazia in particolare nel mondo dei videogiochi e dell'informatica. Ama ogni genere videoludico, ma predilige i giochi d'azione e le avventure grafiche.