PLUS V GOLD: Dawn of Player [Agosto 2018]

plus gold
Di Andrea "Geo" Peroni
6 agosto 2018

Torna la rubrica più calda dell’anno, e non solo perché siamo ad agosto e ci sono 40° all’ombra in qualsiasi località italiana. PLUS V GOLD confronta per voi i Metascore di tutti i titoli offerti in regalo da Sony e Microsoft con i rispettivi abbonamenti, e questo mese c’è tanto di cui parlare. Iniziamo quindi subito senza perderci in troppe chiacchiere!

FOR HONOR DELLA MAFIA

I due colosso dell’intrattenimento affilano gli artigli su current gen, perché in entrambi i casi l’offerta è sostanziosa. Tra i Games with Gold di agosto troviamo infatti Forza Horizon 2, che ha bisogno di tutt’altro fuorchè presentazioni. Lo splendido gioco di corse di Playground è una garanzia da anni (86/100), e chi scrive, se vi interessa un parere più soggettivo, lo preferisce di gran lunga alla serie principale Forza Motorsport. Sempre su Xbox One abbiamo poi un titolo Ubisoft, ormai onnipresente su Gold e Plus, ossia For Honor (79/100). L’action uscito nel 2017 non ha vissuto un grande debutto, complici problemi e parecchie imprecisioni (qui la nostra recensione), ma dalla sua ha numerosi update gratuiti e un supporto davvero costante da parte degli sviluppatori che cercano sempre nuovi modi per sorprendere i fan. Ci spostiamo su PS4, dove iniziamo con Mafia III (68/100): uno sviluppo a dir poco travagliato ha fatto partorire un action free roaming sì interessante ma non privo di problemi, tanto da far considerare il terzo come il peggior capitolo della serie. Si continua poi con Dead by Daylight (64/100), che sicuramente i più assidui frequentatori di YouTube conoscono. Questo survival è stato una meteora su YouTube, per poche settimane monopolizzò la piattaforma prima di scomparire nel nulla. Forse il Plus rappresenterà la sua seconda giovinezza.

Segnaliamo inoltre che su PS4 ci sono due titoli extra, vale a dire Sapere è potere, a base di quiz e da giocare in compagnia, e Here They Lie per PS VR (62/100). Su current gen vince, meritatamente, Xbox One.

E SULLE VECCHIE CONSOLE…

Su PS3 abbiamo il tipico caso da la bella e la bestia. Perché mentre Serious Sam 3: DBF (voti che oscillano tra il 7 e l’8.5, su Metacritic il gioco non è presente) è il classico sparatutto arena di pregevole fattura dell’intramontabile serie di Serious Sam, Bound by Flame (53/100) è un action RPG davvero mal realizzato. Se non doveste neanche scaricarlo sulle vostre console, non dovreste giustificarvi. Certamente agli amanti dei giochi di ruolo può offrire qualcosa, ma parliamo di un titolo che non ha neppure dalla sua una grande storia da raccontare. Passiamo dunque a Xbox 360, con due titoli sui quali fare ben più di un pensierino. Dead Space 3 (78/100) è il terzo capitolo della grande serie TPS horror di Visceral Games, condito come sempre di fantascienza, mostri e tanto mistero. A mio avviso, e non solo mio, è il peggior gioco della serie, ma per chi non ha mai avuto dimestichezza con Dead Space questo potrebbe essere un buon modo per avvicinarsi alla serie. C’è poi Epic Mickey 2: The Power of Two (59/100), il simatico gioco d’avventura di Warren Spector con Topolino e Oswald come protagonisti, che può essere giocato anche in coop locale in 2 giocatori. Il gioco, come vedete dal Metascore, venne massacrato dalla critica, ma voglio ricordarvi che se siete appassionati del mondo Disney questo gioco si rivelerà essere una bella sorpresa.

Sulla old gen decretiamo un sostanziale pareggio, e ci diamo appuntamento al prossimo mese!



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.