Spider-Man – Chi sono i villain della nuova esclusiva PS4? | Parte 1

Di Andrea "Geo" Peroni
11 luglio 2018

È di soli pochi giorni fa la notizia della tragica scomparsa, a 90 anni, di Steve Ditko, storica figura della Marvel Comics e co-creatore in particolare di due personaggi rimasti nell’immaginario collettivo per decenni. Il primo è Stephen Strange, da un paio di anni tornato prepotentemente alla ribalta con la popolarità grazie prima al film Doctor Strange e poi alle apparizioni in Thor: Ragnarok e Avengers: Infinity War dei Marvel Studios, interpretato dal grande attore britannico Benedict Cumberbatch. Il secondo è invece un supereroe che non conosce momenti di stanca, non abbandona il piedistallo della popolarità e continua, sin dalla sua nascita, a solleticare la fantasia dei fan. All’anagrafe viene conosciuto come Peter Parker, ma gli amanti dei fumetti lo conoscono maggiormente col nome di Spider-Man.

L’amichevole Uomo Ragno di quartiere, nato dalla mente e dalle mani di Stan Lee e, appunto, del grande Ditko, è sicuramente il supereroe della scuderia della Casa delle Idee più popolare al mondo. Senza nulla togliere ai vari Iron Man, Captain America, Captain Marvel, Thor, Hulk e compagnia, le storie e le avventure di Peter Parker hanno sempre avuto un impatto gigantesco sui lettori prima e sugli spettatori poi, e non è un caso che tra i migliori cinecomics mai realizzati trovi spazio proprio un film diretto da un certo Sam Raimi e dal titolo Spider-Man 2. E non è un caso neppure la massiccia presenza di videogiochi dedicati all’Arrampicamuri, il personaggio più rappresentato sul nostro medium preferito tra tutti quelli della Casa delle Idee. Il primo videogioco dedicato all’Uomo Ragno è datato addirittura 1982, dal titolo Spider-Man, su Atari 2600, guarda caso anche il primo videogioco in assoluto tratto dai Marvel Comics. Tra tie-in, action originali e altre apparizioni in occasioni di picchiaduro o di altre serie come i titoli LEGO Marvel, il supereroe più celebre di New York è stato protagonista di tantissimi titoli nel corso di questi 36 anni dal suo esordio come personaggio di un videogioco. E a 36 anni dal suo esordio l’Uomo Ragno, più in forma che mai, si prepara al rilancio ludico dopo quello cinematografico nel 2016 con Captain America: Civil War.

Il prossimo 7 settembre, in esclusiva per PlayStation 4, Peter Parker sarà infatti protagonista di Spider-Man, il nuovo action open world realizzato da Insomniac Games. Già capace di portare a casa numerosi riconoscimenti dopo le apparizioni alle varie fiere, come in occasione del recente E3 2018 dove è stato nominato da molti come miglior gioco dell’evento, Spider-Man si presenta con un carico di aspettative esagerato e un curriculum, quello dell’Uomo Ragno e dei ragazzi di Insomniac, da far rabbrividire. Immaginate i creatori di capolavori come Ratchet & Clank, Resistance e Spyro al lavoro su un personaggio la cui fama lo precede, con storie potenzialmente infinite, con i problemi atipici di un supereroe e con un parco cattivi che forse è il più ampio nel mondo dei fumetti. Ed ecco che con Spider-Man potremmo trovarci di fronte ad un nuovo punto di partenza per i videogiochi tratti dai fumetti, dopo che nell’ultimo decennio la serie Batman Arkham di Rocksteady ha rivoluzionato questo concetto.

Quest’oggi, sia per omaggiare l’indimenticabile Ditko sia per prepararci al grande evento del 7 settembre, vogliamo iniziare a scoprire, insieme a voi, tutti i villain che sono stati mostrati fino ad oggi e che faranno parte dell’universo di Spider-Man su PS4. Preparatevi, perché, se non lo sapete, sono davvero tantissimi. Insomniac Games sembra aver voluto dare ai fan quello che i fan volevano, dunque un titolo gigantesco dedicato all’Arrampicamuri newyorkese e che rendesse giustizia a tutto ciò che rappresenta, cattivoni compresi. Diamo quindi il via a questa carrellata di villain, nella quale ripercorreremo anche, brevemente naturalmente, la loro storia editoriale e il loro (complicatissimo) rapporto con Peter Parker.

MISTER NEGATIVE

Nel 2008 si affaccia su New York di Terra-616 – l’universo principale delle storie dei Marvel Comics, per inciso – un nuovo supercriminale. Martin Li, un uomo solo apparentemente filantropo e generoso verso i più bisognosi, è il nome di colui che si nasconde nel mondo del crimine con lo pseudonimo di Mister Negative, un supervillain capace di trasformarsi e di far cambiare la personalità alle persone semplicemente toccandole. Il primo incontro con l’Uomo Ragno, risalente proprio a quell’anno, sarà anche la prima disfatta per Negativo, che però approfitterà degli eventi immediatamente successivi per ristabilirsi e iniziare a seminare il panico a New York facendosi un nuovo nome come potenza del crimine. Durante il Dark Reign di Norman Osborn, finito a guidare lo S.H.I.E.L.D. e i suoi Oscuri Vendicatori per motivi che ora è troppo complicato spiegare, Li riuscirà a sfruttare anche Peter, facendogli cambiare personalità, per il suo scopo principale: divenire il nuovo signore del crimine di New York. Questo, nel corso degli anni, lo porterà a scontrarsi con personalità di spicco della malavita newyorkese, come Wilson Fisk, e a creare nuove minacce con l’intento di creare un personale esercito di superdotati chiamati Inner Demons. Tramite il suo centro di accoglienza, infatti, Li, che possiede anche uno speciale tocco curativo la cui natura è ancora però avvolta nel mistero, riesce a liberare Eddie Brock dall’influenza di Venom per poi dare vita ad una versione completamente differente del simbionte, chiamata Anti-Venom. Inutile dire che, principalmente a causa dell’Uomo Ragno, tutti i suoi piani finiscano con l’andare all’aria.

WILSON FISK

Fino ad oggi, Wilson Fisk è apparso solamente di sfuggita nella promozione della nuova esclusiva PS4. Una fugace apparizione in un artwork nel corso di un dietro le quinte del trailer di Spider-Man dell’E3 2017, quale piccolo easter egg sparso qua e là e la sua voce proprio nel trailer di quella stessa edizione della kermesse losangelina. Ma Wilson Fisk, spesso conosciuto come Kingpin che è il titolo che viene affibiato al re del crimine di New York, è una figura di grandissimo rilievo nell’universo dell’Uomo Ragno, e una delle sue più grandi nemesi. Nonostante non sia dotato di armature, di superpoteri o di capacità sovrannaturali, Wilson Fisk, che ha comunque dalla sua una possenza fisica probabilmente unica per un essere umano, ha dato filo da torcere a Peter Parker e a molti altri supereroi nel corso di tutta la storia editoriale della Marvel grazie al suo potere politico ed economico, alla sua influenza, alla sua determinazione e subdola manipolazione degli eventi.

Apparso per la prima volta nel 1967, Fisk, rimasto nell’ombra per molti anni ma da sempre immischiato nella malavita di New York, approfitta della “scomparsa” dell’Uomo Ragno per espandere i propri territori nella Grande Mela. Peter, infatti, aveva smesso i panni di Spider-Man per rimettere in sesto la sua vita, e il Kingpin cerca di approfittare dell’assenza del vigilante per acquisire un potere senza precedenti, minacciato dal redivivo figlio Richard che stava cerca di distruggere l’impero criminale del padre e divenire il nuovo Kingpin. Questa storia di esordio di Fisk, per la prima volta in fumetto Marvel e da subito contrapposto a Parker, metterà in scena anche un grande scontro tra il re del crimine e il Teschio Rosso, con il primo intenzionato a prendere possesso delle tecnologie e delle risorse dell’HYDRA. Fisk, convinto dalla moglie Vanessa ad abbandonare il crimine, si ritirerà, ma si sa: il lupo perde il pelo ma non il vizio. Ben presto Kingpin deciderà di riprendere il suo posto come boss totale della malavita della Grande Mela, e questo lo porterà a scontrarsi sempre più spesso con due vigilanti molto particolari. Nonostante sia un grande villain di Spider-Man, Fisk si ritrova spesso a scontrarsi anche con Daredevil e il Punitore, che lottano il crimine in maniera molto differente tra loro ma che, in qualche modo, riescono sempre a mettere i bastoni tra le ruote a Fisk. Un grande scontro, ulteriore, tra Kingpin e l’Uomo Ragno avverrà in occasione della guerra civile dei supereroi. Peter Parker, convinto da Tony Stark ad appoggiare l’Atto di Registrazione dei Supereroi, svela in diretta mondiale la sua identità di Uomo Ragno, e nel farlo scatena l’inevitabile caccia all’uomo. Finirà male, come sempre per Fisk, e anzi Peter ne approfitterà per dare una lezione senza precedenti al suo acerrimo rivale. Ma Wilson Fisk ha tante, troppe risorse per sopperire. Wilson Fisk ha sempre un piano B, per sopravvivere.

SHOCKER

Shocker è stato visto anche recentemente, per la prima volta, al cinema, nel film Spider-Man: Homecoming nel quale lavora per Avvoltoio. Si tratta di uno dei criminali più longevi dell’universo Marvel e da sempre nemesi dell’Uomo Ragno, e questo nonostante la mancanza totale di superpoteri. Shocker, al secolo Herman Schultz, è infatti riuscito a dare parecchio filo da torcere all’Arrampicamuri e ad altri supereroi, come in occasione delle Guerre Segrete degli anni ’80, grazie alla tecnologia creata da Schultz in persona. Nella sua storia d’esordio Herman, in prigione, decide di costruire un dispositivo che avrebbe sfruttato le vibrazioni per distruggere il muro dell’edificio e fuggire. Dopo questa evasione, Schultz si rese conto delle grandi possibilità di questa nuova arma, e indossa il costume del nuovo supercriminale di newyorkese Shocker. Nella sua storia Schultz, che oltre ad essere un inventore è anche un abilissimo stratega, ha fatto anche parte di formazioni di villain come i Sinistri Sei e i Sinistri Dodici, un folto gruppo, quest’ultimo, che quasi riuscì a compiere la decennale missione di eliminare Spider-Man. Solamente l’alleanza tra l’Arrampicamuri, i Fantastici 4, Daredevil, la Gatta Nera e gli Avengers riuscirà a fermare questa accozzaglia di supercriminali, tra le cui fila, oltre a Shocker, trovavamo nomi come Goblin, Electro, Lizard e l’Uomo Sabbia.

Ci vediamo la settimana prossima, con la seconda parte!



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.