Run Sackboy! Run! – Recensione

Di Andrea "Geo" Peroni
12 aprile 2015

Dopo la pubblicazione su dispositivi Android e iOS, è arrivato finalmente il momento, per lo spin off di Little Big Planet, di approdare sulla portatile di casa Sony, PlayStation Vita. Run Sackboy! Run! sfreccia tra le nostre mani, e oggi vi illustriamo in breve le nostre impressioni.

CORSA INFINITA

Partiamo con una semplice premessa: Run Sackboy! Run! non ha alcuna pretesa, si presenta sul mercato mobile (e di Vita) a seguito di altre centinaia (forse migliaia) di titoli endless runner, ovvero quei titoli in cui il protagonista è costretto ad una corsa infinita a causa del nemico che lo insegue, e dove sarà il giocatore ad aiutare il personaggio ad evitare ostacoli o altri nemici. Il titolo nasce quindi sulla falsa riga di molti altri titoli endless runnes, tra i quali citiamo i famosi Temple Run e Jetpack Joyride, con l’intuizione però di ambientare il tutto in 3 regni del mondo di Little Big Planet (i Giardini, Avalonia e il Canyon), riportando il fan della serie di Media Molecule a visitare luoghi già conosciuti.

POTERI A PIU’ NON POSSO

Se il gameplay puro non ha niente di più da offrire di un semplice salta o scatta, il Sackboy avrà a disposizione alcuni poteri e marchingegni che gli permetteranno di facilitare la sua corsa infinita, alcuni dei quali ripresi dalla serie principale di LBP: il jetpack, lo scudo, l’aliante e la calamita arraffa-bolle. Questi i principali potenziamenti che potrete incontrare nel corso della partita, e che potrete potenziare spendendo le bolle che raccoglierete, ma i più importanti (e rari) sono sicuramente i cuori, che, in caso di morte, vi permetteranno di avere una seconda chance istantanea e proseguire nella vostra corsa al record.

runsackboy

Molto interessante l’idea di inserire adesivi e costumi, che non solo rendono più diversificata l’esperienza (di per sè ripetitiva, come in ogni altro endless runner), ma che permettono di sbloccare contenuti utilizzabili su LBP, LBP 2 e LBP 3. Come ogni free-to-play di questo tipo, però, Run Sackboy! Run! non può che cedere al dilagante fenomeno delle microtransazioni. Spendendo soldi reali, infatti, potrete facilitare la vostra esperienza di gioco, acquistando bolle premio, poteri, forzieri fortunati, cuori e moltiplicatori di punteggio.

UN GRADEVOLE PASSATEMPO, COME TANTI ALTRI

Dopo averlo giocato per circa 1 ora in totale, possiamo tranquillamente affermare che Run Sackboy! Run! è un simpatico passatempo, sia su PS Vita che su smartphone, ma nulla di più. In quanto endless runner, ovviamente il gioco ha un gameplay preimpostato, ma la scarsità di varietà (e di ambientazioni) si fa sentire dopo pochi minuti di gioco, il che finisce per sminuire il titolo ad un software con fin troppe somiglianze a Jetpack Joyride. Ma ripetiamo, il fatto che sia gratis aumenta leggermente il nostro giudizio. Se infatti avete qualche minuto da spendere, un gioco come Run Sackboy! Run! è quello che fa per voi.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.