Sony si scusa per i download rubati di GTA V, Rockstar molto delusa

Di Matteo "bovo88" Bovolenta
26 agosto 2013

Sony, attraverso un comunicato ufficiale sul Playstation Blog, ha confermato il “furto”  di GTA V fatto da alcuni hacker attraverso il download del pre-order sul Playstation Store. Nel frattempo, Rockstar ha invitato i fan a smettere di diffondere spoiler in rete.

Nello specifico è stato detto nel comunicato sul PS Blog:

Purtroppo, alcune persone che hanno scaricato il pre-order digitale di Grand Theft Auto 5 tramite il PlayStation Store in Europa sono stati in grado di accedere a determinati contenuti di GTA V. Tali attività sono state pubblicate on-line.
“Da allora abbiamo rimosso il file di pre-order digitale dal PlayStation Store in Europa. Ci scusiamo per i fan di Rockstar e GTA in tutto il mondo che sono stati esposti al contenuto spoiler. GTA V è uno dei giochi più attesi dell’anno, con un seguito molto appassionato, e non vediamo l’ora di un lancio storico “.

In un commento su Rockstar Newswire, la casa di sviluppo americana di GTA V ha risposto a questo furto digitale: “Come potete immaginare, siamo profondamente delusi dai download rubati e dagli spoiler che si stanno diffondendo in anticipo rispetto al lancio del gioco. GTA V rappresenta anni di duro lavoro di molte persone in tutto il mondo, e noi tutti non potevamo essere più entusiasti di condividerlo finalmente con voi questo 17 settembre. “

Rockstar inoltre ha detto di voler revocare i privilegi di commento sui propri siti per chi ha cercato di condividere link dei dati trafugati, e ha ringraziato i fan per la loro “comprensione e sostegno”.

Indice



Appassionato di videogiochi e console di ogni tipo, tecnologia ed informatica. Amante dei manga ed anime giapponesi, e della cultura nipponica in generale. Ha iniziato a videogiocare molto giovane prima con SNES e Game Boy, per poi passare a PlayStation. Da allora ogni genere di gioco lo ha sempre affascinato. Gli piace informarsi e tenere informati su questo fantastico mondo virtuale.