[SPECIALE] Call of Duty – L’intera Storia Zombie: Parte IV

Di Andrea "Geo" Peroni
4 giugno 2017

Chiudiamo oggi, con la quarta parte della Storia Zombie, la descrizione della Timeline della Dimensione 63, quella già esplorata nel corso della terza parte. Dopo aver scoperto i segreti di Mob of the Dead e dei quattro prigionieri, è ora giunto il momento di trasferirsi in un’altra località misteriosa: Morg City.

[SPECIALE] Call of Duty – L’intera Storia Zombie: Parte III

Prima di iniziare, per chi se lo stesse chiedendo: la Storia Zombie non finisce qui. Abbiamo in programma altre due parti, che arriveranno nelle prossime settimane, nelle quali esploreremo le ultime due timeline rimanenti. Per il momento, comunque, godetevi la lettura!

TIMELINE DIMENSIONE 63 (Parte 2)

16 aprile 1940 – Richtofen arriva nella Dimensione 63, dove contatta i membri degli Illuminati e si propone per aiutare a costruire un laboratorio di ricerca sotto Alcatraz.

18 aprile 1940 – Richtofen incontra Stanley Ferguson e lo convince ad aiutarlo nella costruzione del laboratorio di Alcatraz.

3 luglio 1941 – Stanley Ferguson riporta che il laboratorio è stato completato, e che i soggetti sono stati posti in camere di stasi.

4 luglio 1941 – Richtofen torna al laboratorio sotto Alcatraz dove incontra i Victis, che arrivano dalla Empty Earth con il Kronorium. Leggendo il Kronorium, Richtofen scopre numerose timeline documentate, e impara il significato delle Fiale di Sangue. Più tardi, scriverà “Adesso so cosa devo fare – E.R. 4/4/41”. Richtofen sfrutta allora una fenditura per prendere il sangue di Finn e Sal. Invia il sangue alla sua versione giovane, e recupera anche il sangue dei Victis prima di fare ritorno sul luogo. I Victis vengono ibernati, in attesa che serva di nuovo il loro aiuto (Call of Duty: Black Ops 4?, ndr).

4 luglio 1941 – I Primis giungono sul posto per recuperare le fiale dei Victis da Richtofen. Dopo la partenza dei Primis, Richtofen impara la posizione della Chiave dell’Evocazione, e si reca nella sua prossima destinazione.

1 ottobre 1941 – Stanley Ferguson lascia il suo impiego ad Alcatraz-

21 ottobre 1943 – Con lo pseudonimo di Mr. Rapt, l’Uomo Ombra convince un giornalista a cercare alcuni artefatti nel Sud Pacifico e in Russia.

14 dicembre 1943 – Il giornalista recupera gli artefatti, e tra questi c’è la Chiave dell’Evocazione.

25 dicembre 1943 – Come da richiesta di Mr. Rapt, il giornalista intervista Stanley Ferguson, una guardia in pensione che ha lavorato ad Alcatraz. Stanley gli fornisce dettagliate informazioni riguardo le morti di Finn, Sal, Al e Billy.

31 dicembre 1943 – Il giornalista arriva a Morg City, sempre sotto richiesta di Mr. Rapt.

15 gennaio 1944 – Una pioggia di meteore inizia su Morg City.

30 gennaio 1944 – Il giornalista nota strane uova che stanno crescendo in tutta Morg City. Nota anche che le persone stanno iniziando a delirare.

13 febbraio 1944 – Un fruttivendolo confida al reporter qualcosa riguardo l’Antico Ordine dei Guardiani, e di come questi siano l’unico modo per fermare l’apocalisse.

30 marzo 1944 – Il giornalista manda a Mr. Rapt un telegramma, nel quale sono contenute informazioni dettagliate su Nero, Jessica Rosa, Floyd Campbell e Jack Vincent.

5 aprile 1944 – Monty scrive al giornalista, allarmato dalle azioni dell’Uomo Ombra, mettendolo in guardia sulla Chiave dell’Evocazione: non deve essere consegnata a nessuno.

10 aprile 1944 – Jessica Rose scopre che un fotografo è in possesso di alcune sue foto compromettenti.

20 aprile 1944 – Fingendosi un Company Executive, l’Uomo Ombra informa l’avvocato di Nero che la moglie ha concesso prestiti in suo nome. Nero ha quindici giorni per risolvere la situazione, e decide di uccidere la moglie per incassare l’assicurazione sulla vita.

20 aprile 1944 – Mascherato da funzionario degli Affari Interni, l’Uomo Ombra cerca di convincere il partner di Jack Vincent ad ammettere che il collega nasconde qualcosa. Jack decide di uccidere colui che potrebbe fornire prove contro di lui.

20 aprile 1944 – L’Uomo Ombra si finge un regista, interessato a offrire un ruolo a Jessica. Preoccupata dal fatto che le fotografie potrebbero comprometterla, chiede al fotografo di poterla incontrare.

20 aprile 1944 – Fingendosi un giornalista, l’Uomo Ombra suggerisce al promoter di Floyd che il ragazzo dovrà indossare articolazioni in ottone sotto i guanti per la sua lotta con Tony King. Floyd, secondo i due uomini, deve assolutamente vincere la sfida.

21 aprile 1944 – Nero, Floyd, Jessica e Jack informano l’Uomo Ombra (che si era palesato a loro sotto differenti forme) che i loro problemi sono stati risolti e che non c’è più nulla di cui preoccuparsi. I quattro personaggi uccidono le corrispettive vittime: la moglie, il partner traditore, il fotografo e Tony King, un boxer.

21 aprile 1944 – Richtofen arriva a Morg City per recuperare la Chiave.

22 aprile 1944 – Richtofen apprende che il giornalista ha la Chiave dell’Evocazione, e si confronta con lui. Nel tentativo di difendersi da Richtofen, dopo la lettera di avviso da parte di Monty, il giornalista finisce con l’essere ucciso dal tedesco.

25 aprile 1944 – SHADOWS OF EVIL – Nero, Jack, Floyd e Jessica vengono drogati e addormentati al Black Lace Burlesque. Si risvegliano in un’altra versione di Morg City, dove vengono informati dall’Uomo Ombra del fatto che si trovano lì a causa dei loro peccati, che possono espiare solo attraverso dei rituali. Jessica sacrifica il suo produttore, Jack il suo partner, Floyd il suo promoter, e Nero il suo avvocato. Completati i rituali, gli Apothicon riescono ad avere accesso alla Dimensione 63. Comprendendo di aver commesso un errore, i quattro collaborano con i Guardiani per sconfiggere l’Uomo Ombra. Riescono a intrappolarlo nella Chiave dell’Evocazione, ma prima che possano recuperarla dai Guardiani, Primis Richtofen appare da una fenditura e ruba il manufatto. Richtofen viaggia verso la Dimensione 2210 per assicurarsi l’anima di un innocente Richtofen. Invia quindi l’anima alla Casa. Dentro la Chiave, intanto, l’Uomo Ombra continua a osservare cosa succede…

26 aprile 1944 – Gli Apothicon distruggono la Dimensione 63.

 



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.