Speciale Modern Warfare Remastered – In attesa della recensione

modern warfare remastered
Di Andrea "Geo" Peroni
9 ottobre 2016

Chiariamolo. Questa non è una recensione, ma una semplice raccolta di idee e di impressioni. La recensione vera e propria, completa di tutto, arriverà solamente quando anche il gioco sarà completo, ossia arricchito della sua componente multiplayer, vero cuore pulsante di Call of Duty e modalità che probabilmente tutti i vecchi fan della serie sono in attesa di riscoprire. Questo non ci vieta però di spiegarvi cosa abbiamo trovato rigiocando una delle campagne single player più riuscite della storia del franchise, quella del primo Modern Warfare. Una storia che, ammettiamolo, ci ha fatto scendere più di una lacrimuccia.

La storia di due grandissimi, indimenticabili personaggi della serie inizia proprio qui, con Call of Duty: Modern Warfare. Soap McTavish e il Capitano Price vengono chiamati in causa nel bel mezzo di un grande conflitto che, partito dal Medio Oriente, sta assumendo proporzioni sempre più gigantesche, che come ricorderete culmineranno nella Terza Guerra Mondiale di Modern Warfare 3. Una nave mercantile nel bel mezzo di un nubifragio, pioggia battente, operazione notturna, visori tattici. È sin da subito un’ondata di forti ricordi, e come potrebbe essere altrimenti. Modern Warfare è riconosciuto praticamente all’unanimità come il Call of Duty che ha cambiato radicalmente le carte in tavola, trasformando un franchise famoso in una pietra miliare del mondo videoludico (nonostante gli ultimi problematici anni).

modern warfare remastere price

Il lavoro di Raven Software, la software house incaricata da Infinity Ward di curare l’edizione rimasterizzata, appare sin da subito come impeccabile (anche se da perfetti pignoli abbiamo trovato dei difetti). Purtroppo chi scrive non ha avuto ancora modo di terminare la campagna a causa di una serie di sfortunati eventi e coincidenze (un codice promozionale errato e sostituito, e dunque ringraziamo Activision della pazienza; 3 giorni senza alcuna connessione internet, che hanno impedito di riscattare il giusto codice; per finire, una connessione in generale preistorica, che per scaricare i 44 GB del gioco ha richiesto tempi biblici), ma quanto visto finora ci soddisfa ampiamente. Pur non cambiando in alcun modo il motore di gioco, la pulizia delle texture a schermo è stata eseguita in maniera egregia, e il sistema di illuminazione è stato notevolmente migliorato come già si poteva intuire dai pochi scorci di gioco mostrati nel corso degli ultimi mesi. Il feeling con le armi è rimasto esattamente come ce lo ricordavamo, mentre parecchie sorprese arrivano dalle animazioni, in gran parte riviste e migliorate.

Nella sua visione d’insieme, Modern Warfare Remastered offre un colpo d’occhio davvero eccellente, cosa che purtroppo le recenti rimasterizzazioni non ci hanno regalato (basti ricordare i fiaschi di Marvel Ultimate Alliance e Prototype). Nel dettaglio, però, emergono i soliti punti deboli, che riguardano sempre le texture poco definite alcuni piccoli glitch grafici rimasti rispetto alla versione originale del gioco, come ad esempio le barriere invisibili. Ci è capitato spesso di trovarci dietro ad un carro armato, o ad una lamiera per proteggerci, e sparare contro un nemico senza che questo venisse toccato a causa di poligoni mal definiti e ritagliati degli oggetti sopra citati. Un po’ deludente, in certi tratti, anche il framerate che resta solitamente fisso a 60fps ma che diventa ballerino in situazioni concitate.

modern warfare remastered

Questo breve speciale su Modern Warfare Remastered si chiude qui, non vogliamo sbottonarci troppo sul gioco e soprattutto vogliamo lasciare che Activision completi l’opera, il che avverrà il prossimo 4 novembre con il lancio in contemporanea di Infinite Warfare e del multiplayer di Modern Warfare Remastered (su Xbox One e PC invece arriverà il gioco completo solo quel giorno). Godetevi la campagna, se giocate su PS4. Aspettate con ansia il gioco completo, invece, se giocate sulle restanti due piattaforme. Appuntamento alla recensione completa fissato per novembre.

Per tutti coloro che vogliono vedere dal vivo questa riedizione di Modern Warfare, di seguito potete trovare l’intera live streaming del nostro Francesco “Frank” Scaramucci sulla campagna single player.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.