[Speciale] Osiris porta Assassin’s Creed nel cosmo?

uagna assassin's creed
Di Luca "Beard" Porro
14 gennaio 2017

Capita a volte, nei momenti più impensabili, di avere un’illuminazione; ad alcuni è capitato nella vasca, ad altri lavorando o più semplicemente camminando, a me è capitato sbucciando un’arancia, mentre in sottofondo vi erano le immagini di una missione spaziale iniziata nel 2004.

L’idea in questione riguarda una delle saghe videoludiche più celebri e chiacchierate degli ultimi anni: Assassin’s Creed. Come tutti sanno, Ubisoft, si è presa una pausa dalla pubblicazione annuale dei capitoli del franchise, creando così, soprattutto nell’ultimo periodo, un susseguirsi di rumor su quale potesse essere l’ambientazione del prossimo Assassin’s Creed. Col passare del tempo ha preso sempre più piede l’idea, che il prossimo setting sarebbe l’Egitto dei faraoni e delle piramidi, soprattutto perché da un easter egg in Watch Dogs 2 si poteva scoprire un file audio citante un certo Assassin’s Creed: Osiris, (Osiris sarebbe poi appunto Osiride, famoso dio egizio). Proprio da qui partirei per spiegarvi quello che, secondo me, si cela sotto i messaggi velati di Ubisoft.

Il file hackerabile in Watch Dogs 2, denominato proprio Osiris, permetteva di scoprire una conversazione tra un dipendente di Ubisoft ed il suo direttore; nella conversazione, se analizzata, si parlava di un leak di informazioni avvenuto con Unity prima e con Sindycate poi che non dovrà capitare con Osiris,(nella realtà Unity e Sindycate hanno effettivamente subito questo leak di infomazioni), andando avanti con l’easter egg nel gioco, si arriva ad hackerare la sede Ubisoft di San Francisco e più precisamente un PC degli uffici di sviluppo, dove si può ottenere un video (il famoso trailer di Osiris che non doveva essere scoperto). All’interno del filmato, quello che in molti hanno pensato essere un normale video di una sonda che atterra su un pianeta (o una cometa?!?), sarebbe invece un velato indizio di ciò che farebbe da sfondo alla futura ambientazione del gioco: il cosmo (e la conseguente ambientazione moderno/futuristica); vediamo il perché.

assassin's creed assassini immagine

Il fatto è semplice, nel video sopracitato non si vedono piramidi, depet (imbarcazioni fluviali tipiche del periodo egizio), o sfingi nel deserto; ma sonde, satelliti, e una navicella di raccolta nell’orbita di Marte, e proprio nell’ambito spaziale il nome Osiris è molto usato; per supportare questa teoria vi porto due esempi. Nel 2004 l’ASE (Agenzia Spaziale Europea) ha lanciato una sonda nello spazio, di nome Rosetta, al fine di atterrare sulla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko, per analizzarla e trasmettere immagini alla Terra. Per fare questo la sonda montava una nuova tecnologia di acquisizione immagini chiamata OSIRIS (Optical, Spectroscopic, and Infrared Remote Imaging System); la sonda ha terminato la sua missione nel 2016. Il 9 settembre 2016, invece, la NASA ha dato il via alla missione OSIRIS-REx (Origins Spectral Interpretation Resource Identification Security Regolith Explorer), per l’esplorazione degli asteroidi e per riportare un campione dell’asteroide 101955 Bennu sulla Terra nel 2023.

Questi sono solo alcuni degli esempi di come il nome Osiris sia utilizzato in ambito spaziale. Ubisoft, che è sempre stata molto attenta alla ricostruzione storica, non ha mai specificato che l’indirizzamento del franchise Assassin’s Creed debba per forza volgersi verso un passato lontano da noi, ma le possibilità create dalla tecnologia Animus, possono essere molteplici, tra le quali vi è anche lo spazio, il cosmo e il futuro. Per quanto riguarda, quindi, i rumor che vorrebbero un Assassin’s Creed nell’antico Egitto, a mio parere, sarebbero in parte giusti, riferendosi magari ad un nuovo capitolo spin-off degli Assassin’s Creed Chronicles, i quali hanno già trasposto diverse ambientazioni suggestive.

Rimanete sulle pagine di Uagna, per scoprire ulteriori aggiornamenti, se ve ne fossero; nel frattempo vi ricordo che quello che ho scritto si tratta, comunque, della teoria di un appassionato a cui piace speculare e analizzare ogni piccolo dettaglio; qui in calce all’articolo trovate il video dell’easter egg di Watch Dogs 2 fatto dal nostro Mr. Rrock due mesi fa, in cui dal minuto 1.00 al minuto 1.54 potete vedere il trailer di Osiris. E pensare che tutto ciò è nato da un’arancia.



Sono un neolaureato in scienze politiche e delle relazioni internazionali con la passione per i videogiochi fin da piccolo. Ho sempre cercato di coltivare la mia passione cercando di rendere gli altri partecipi delle sensazioni che provavo. Ogni piattaforma su cui ho giocato dal 1998 ad oggi ha contribuito alla mia formazione, e ha lasciato nella mia mente ricordi di emozioni donati da capolavori come Monkey island, Legacy of Kain, Suikoden 2 e Final Fantasy IX.