Tearaway Unfolded – Anteprima

Tearaway Unfolded
Di Andrea "Geo" Peroni
9 agosto 2015

Media Molecule è pronta a sbarcare su PlayStation 4. La software house, mamma di Little Big Planet (ma che dopo Little Big Planet Karting ha abbandonato la serie), sta lavorando a diversi interessantissimi progetti, tra cui Dreams, fenomenale titolo mostrato all’ultimo E3, e a Tearaway Unfolded, una versione rimasterizzata e rivisitata di quel Tearaway pubblicato nel 2013 su PlayStation Vita e che ha davvero strabiliato.

Tearaway è ambientato in un mondo fatto completamente di carta, nel quale il giocatore, il Dio del mondo di carta, dovrà aiutare il messaggero a consegnare un messaggio al giocatore stesso. Di fatto, ciò che succedeva in Little Big Planet con l’editor di livello (creare nuovi livelli) diventa in Tearaway la caratteristica principale: toccherà infatti al giocatore aiutare il messaggero creando nuovi oggetti o spostandone altri, per poter completare la missione. Abbiamo però parlato erroneamente di un messaggero, quando invece si tratta di due personaggi. A inizio gioco sarà infatti possibile scegliere tra due protagonisti, ovvero Iota e Atoi (il primo maschile, il secondo femminile), e dopo questa scelta viene già alla luce un interessante retroscena: lo stesso Iota (o Atoi) è il messaggio. Insomma, il messaggero che dovrà consegnare a noi stessi il messaggio…siamo noi stessi! Il nostro compito sarà quello dunque di guidare Iota, in un platform 3D con le caratteristiche classiche del genere: salti, nuovi poteri appresi nel corso del gioco, sconfiggere piccoli nemici, camminare sulle pareti.

Tearaway-Unfolded-1-1280x720

Apprezzatissimo per le sue novità e per come è stato realizzato (nonostante alcuni difetti tecnici, come la brevità e una telecamera non sempre congeniale), Tearaway, complici anche le vendite di PS Vita, non ha però avuto modo di essere giocato da molte persone, e Sony ha deciso dunque di cogliere la palla al balzo per riproporre il titolo sulla sua console ammiraglia in un periodo come quello di settembre privo di esclusive di peso per il colosso giapponese. Una decisione che ci sentiamo in obbligo di appoggiare completamente dato che un titolo come Tearaway merita di essere giocato, così come altri titoli per Vita (come Uncharted: L’abisso d’oro, Gravity Rush o Killzone: Mercenary). Particolarmente importanti erano le feature del touch pad di Vita, che rischiavano di essere un problema per la versione PS4: a quanto pare, però, Media Molecule è riuscita a trovare il giusto compromesso, perchè il gioco su home console riesce a sfruttare a pieno e comodamente il touch pad di Dualshock 4.

tearaway2

E’ proprio grazie al touch pad, così come accadeva nella versione portatile, che si potranno superare molte delle aree di gioco: tramite il tocco sul joypad saremo infatti in grado di attivare ponti, aprire botole, rimuovere gli ostacoli o raggiungere zone altrimenti inaccessibili. Ottimo anche l’utilizzo, che se non immediato, della luce del Dualshock 4, che finalmente in Tearaway Unfolded godrà di una funzione propria: puntandola verso gli Scraps (i nemici del gioco), sarà possibile ipnotizzarli, in modo tale da poterli eliminare facilmente. Insomma, Media Molecule ha davvero trovato una formula vincente per Tearaway, anche su PS4, e il titolo è pronto a prendersi i giusti riconoscimenti, anche grazie alle nuove feature e ai nuovi scenari che sono stati inseriti appositamente per la versione rivisitata, per ovviare chiaramente alla scarsa (ma appropriata) durata del gioco su Vita. Se il 9 settembre avrete già esplorato l’infinito mondo di Metal Gear Solid V, o se non avete altri giochi da acquistare prima delle uscite di novembre e dicembre, fate un pensierino su Tearaway Unfolded, perchè non sempre vale l’equazione gioco famoso = gioco bello, ricordatelo.

Tearaway Unfolded è previsto per il 9 settembre in esclusiva su PlayStation 4. Vi ricordiamo che nel 2013, su PS Vita, uscì Tearaway, titolo originale della serie.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.