The Last of Us 2 e nuovi titoli per Naughty Dog

Di Andrea "Geo" Peroni
10 febbraio 2014

La software house più in voga del momento torna a far parlare di sè. Dopo aver dominato la scena videoludica del 2013 con l’uscita della nuova IP The Last of Us, vincitore di decine di premi e riconoscimenti in tutto il mondo, Naughty Dog è ora al lavoro su PlayStation 4, con il nuovo capitolo della serie di Uncharted, per continuare il rapporto idilliaco con Sony. A quanto pare, però, gli sviluppatori non stanno pensando solo a proseguire le avventure di Nathan Drake, ma anche a nuovi progetti.

Banner The last of Us

Il direttore creativo del team, Neil Druckman, ha rilasciato un’intervista in cui parla delle intenzioni della casa produttrice, intenzionata sia a dedicarsi ai sequel dei suoi titoli, quali Uncharted e The Last of Us 2, e anche a nuove IP. La possibilità di un sequel sembra quindi sia un tema già affrontato all’interno dell’azienda californiana, anche se ciò era abbastanza prevedibile, considerati i risultati del gioco. Resta da vedere se l’idea prenderà piede a breve, o se la ND si dedicherà prima a completare Uncharted, e poi al sequel della storia di Joel e Ellie. Da tempo, inoltre, si parla anche di un sequel, o addirittura un reboot, della serie di Jak & Daxter, vere e proprie icone dell’era di PlayStation 2. Poco tempo fa, infatti, alcuni sviluppatori avevano affermato che prima dell’inizio della creazione di The Last of Us, il team era al lavoro su un nuovo titolo di Jak & Daxter, che sarebbe approdato su PS3, prima di essere accantonato. Sarà PS4 a riportare sul piccolo schermo il simpatico duo?

The Last of Us 2 e nuovi titoli per Naughty Dog

Sempre in merito a The Last of Us, si parla anche da tempo di un porting su PlayStation 4. Nella stessa intervista, Druckman ha dichiarato che il team ci sta seriamente pensando, cercando però di capire quanto questo può essere conveniente, dato che sviluppare il porting toglierebbe ovviamente tempo ai nuovi progetti.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.