Top 5 Custom Map #7 di COD: World at War

Di Andrea "Geo" Peroni
11 gennaio 2015

Dopo la Top 5 di dicembre, rigorosamente a tema natalizio, siamo finalmente pronti a mostrarvi la prima Top 5 Custom Map del 2015. Anche per questo mese ci addentreremo nello sconfinato oceano di custom map zombie realizzate per Call of Duty: World at War, proponendovi quelle che ci sono piaciute di più e che ci hanno entusiasmato.

SPONGEBOB SQUAREPANTS ZOMBIES

custom_spongebob

La spugna più famosa della televisione è pronta a dar battaglia, insieme ai suoi amici, a un’orda di pupazzi di neve con il cappello che sta assediando la città sottomarina di Bikini Bottom. Si avete capito bene: pupazzi di neve con il cappello, una inedita skin che è stata assegnata agli zombie di questa mappa. La città è ricostruita davvero in modo magnifico osservando il famoso cartone animato, riprendendo tantissimi dei luoghi visti nel corso della serie animata. Ci saranno tantissimi segreti e innovazioni, come delle misteriose monete che dovrete raccogliere per completare l’easter egg. Straordinario, infine, l’aspetto dei personaggi che andremo a interpretare: sono state infatti utilizzate le skin di SpongeBob e dei suoi amici per immergersi ancora di più nel gioco!

SNOWGLOBE ZOMBIES

custom_snowglobe_mini_mini

Babbo Natale è diventato uno zombie, e toccherà a noi riuscire a terminarlo prima che rovini il Natale. Se avessi scovato questa custom map nel periodo di dicembre, l’avrei sicuramente messa tra le mappe natalizie, perchè merita davvero tantissimo: in questo villaggio innevato ci ritroveremo a combattere orde di elfi non-morti e lo stesso Babbo Zombie, che comparirà ogni circa 5 round. Le skin utilizzate per questi personaggi sono quelle che ci potremmo aspettare, e diverte molto il boss-Babbo Zombie, il quale è stato, a giudicare dalle movenze, ricavato dal personaggio di George Romero in Call of the Dead. Non vi spoilero la texture delle armi dopo il puck-a-punch, ma vi posso assicurare che è tremendamente natalizia.

TEENAGE MUTANT NINJA TURTLES ZOMBIES

Chi di voi non ha mai visto il famoso cartone animato delle Tartarughe Ninja? Queste tartarughe mutanti sono le protagoniste della mappa che oggi vi proponiamo. Impersonando ognuno dei quattro personaggi (Leonardo, Raffaello, Donatello, Michelangelo), dovremo sfruttare il labirintico sistema fognario di New York che è stato invaso dai ninja-zombie nemici. Ambientazioni un pò ripetitive, è vero, ma comunque un simpaticissimo modo per affrontare una custom map, impersonando quelli che, da bambini, erano i nostri idoli.

UNDEAD HOSPITAL

Alcuni soldati americani si ritrovano in un ospedale degli orrori ormai abbandonato e infestato dagli zombie. La location, che a giudicare dagli ambienti non sembra poi originalissima, è comunque molto interessante, e offre tante armi nuove e un easter egg abbastanza lungo da completare, tra chiavi appese al muro e computer da recuperare in giro per la mappa. Proprio sulle armi mi sono soffermato: sono infatti presenti alcune armi prese direttamente da Titanfall, il titolo di Respawn Entertainment e pubblicato da EA. A quel punto mi sono domandato: fin dove si possono spingere questi straordinari programmatori di mappe? E quanto tempo ancora mancherà prima di vedere in una custom…l’Exo di COD Advanced Warfare?

PROJECT VIKING

custom_project-viking

Questa è in assoluto una delle mappe più belle e originali che io abbia mai visto. Ci ritroveremo a giocare in un deposito container, nel mezzo di una tempesta, ma questo è solo l’inizio: in questa mappa troveremo elementi presi da qualunque altra mappa zombie originale. La modalità Aldilà di Mob of the Dead, la cassa di Origins, la RayGun Mark II di Buried, lo zombie al napalm di Shangri-La, le armi di Ghosts. Insomma, una mappa che rende omaggio a tutte le belle innovazioni inserite nel corso degli anni dagli sviluppatori, ma attenzione: la vera novità è rappresentata dalle killstreak. E se vi dicessi che, dopo aver ucciso una certa quantità di zombie, potrete utilizzare i mortai, l’AC-130 e la MOAB di Modern Warfare 3? Provare per credere!



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.