Ubisoft annuncia i risultati finanziari del Q3 2013 e due titoli non ancora svelati

ubisoft
Di Andrea "Geo" Peroni
11 febbraio 2014

Ubisoft ha diramato un comunicato stampa nella giornata di ieri, il cui tema sono i risultati finanziari ottenuti dal publisher nel Q3 del 2013, l’ultimo periodo dello scorso anno. Il comunicato mette in evidenza la rosea situazione di della software house, determinata da uscite di peso che hanno venduto molte copie, alcune al di là delle previsioni, e anche dall’uscita delle nuove console, PlayStation 4 e Xbox One, che possono già contare un buon numero di pezzi venduti. Numero, secondo la casa canadere, destinato a raddoppiare entro il Natale 2014, e i progetti per le nuove console ovviamente stanno crescendo proprio per questo motivo.

Assassin's Creed IV Black Flag Screenshot 3I due titoli di punta di Ubisoft per l’anno appena concluso sono stati sicuramente Assassin’s Creed IV – Black Flag e Just Dance 2014, quest’ultimo ormai un fenomeno videoludico che ha sempre più fan. Un dato molto importante è quello che scaturisce dalle vendite di AC IV, che sono giunte a 10 milioni di copie vendute: un dato che fa molto piacere a Ubisoft, che, nel periodo antecedente all’uscita del gioco, si era detta convinta che il titolo avrebbe avuto un hype meno alto rispetto ad Assassin’s Creed III, a causa anche di uno scenario forse poco ricercato, come quello dei pirati.

Le vendite sembrano invece aver contraddetto la stessa software house, la quale già nel mese di dicembre ha dichiarato che, in seguito al successo delle avventure di Edward Kenway, sta pensando ad una serie distaccata dal mondo degli Assassini e incentrata solamente sui corsari.

Per quanto riguarda Just Dance 2014, nuovo titolo della serie, le vendite sono andate leggermente peggio (-25%) rispetto a Just Dance 4, ottenendo comunque un buon risultato. Tale decrescita, come afferma la stessa Ubisoft, va attribuita soprattutto alla pesante deflessione che ha avuto il mercato di Nintendo Wii, calato del 50% rispetto allo scorso anno. Dati negativi arrivano invece da Rocksmith, che ha venduto meno di 1 milione di copie. In totale, considerando anche il mercato digitale (cresciuto di alcuni punti percentuali nel 2013), Ubisoft ha ottenuto 520 milioni di € in vendite, un risultato estremamente buono.

WatchDogs_hackParlando del 2014-2015, la casa canadese si aspetta enormi profitti, determinati da un folto gruppo di titoli tripla A pronti ad invadere il mercato videoludico nei prossimi mesi. Titoli di punta di Ubisoft nel nuovo anno saranno sicuramente Tom Clancy’s – The Division (del quale ne sentiremo parlare all’E3, probabile uscita nei primi mesi del 2015), The Crew (che arriverà nel Q2 del FY15), il nuovo Just Dance (che presumibilmente uscirà nello stesso periodo dei capitoli precedenti) e ovviamente Watch_Dogs, confermato per la primavera del 2014. La rivelazione della sua data di uscita è quindi alle porte. Si è parlato anche della versione per Wii U di Watch_Dogs, che non è stata affatto cancellata, come si vociferava nei giorni scorsi, ma a quanto pare solamente rimandata, per buona pace dei fan Nintendo.

Oltre ai titoli sopra citati, nel comunicato si fa riferimento a due nuovi titoli AAA non ancora annunciati. Dopo aver letto tale notizia, il mondo dei fan è subito entrato all’azione, fantasticando, chi più chi meno, sull’identità dei due giochi sconosciuti. Per uno dei due titoli, l’ipotesi più probabile, e quasi certa, è Assassin’s Creed V, che come ogni anno riproporrà la lotta tra Assassini e Templari, questa volta, forse, in Giappone. Per l’altro gioco non annunciato, i rumor usciti negli ultimi mesi fanno pensare che si tratti di FarCry 4, ma i fan di vecchia data amano pensare che si possa (pessimisticamente) trattare di un nuovo Prince of Persia, un nuovo Rayman (poco probabile vista l’uscita di Rayman Legends da pochi mesi), o addirittura dell’ormai storico Beyond Good & Evil 2, il cui sviluppo sembra essere partito 10 anni fa e mai proseguito con continuità.

Fan di UAGNA cosa vi aspettate dai titoli già annunciati? Una cosa è certa: il 2014 sarà un grande anno per i videogiocatori.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.