Warner Bros ha pagato degli Youtubers per promuovere Shadows of Mordor

Di Marco "Bounty" Di Prospero
12 luglio 2016

Secondo alcune indiscrezioni, Warner Bros avrebbe pagato noti Youtubers (tra cui Pewdiepie) per poter promuovere Shadows of Mordor: La terra di mezzo, rilasciato il 30 settembre 2014. In particolare, secondo quanto riportato dalle Federal Trade Commission, sembrerebbe che l’azienda americana avesse consegnato il gioco agli Youtubers molto tempo prima dell’uscita del gioco. Come se non bastasse inoltre, il contratto prevedeva anche che gli Youtubers in questione non parlassero di bug o di problemi tecnici relativi al gioco. Il problema è sorto in quanto gli Youtubers non hanno comunicato ai propri “spettatori” questo accordo con Warner Bros. In alcuni casi, l’accordo è stato scritto in descrizione al video, ma secondo la FTC, questa non era molto chiara.

La Terra di Mezzo: L'ombra di Mordor - Anteprima "2"

In aggiunta a tutto ciò, Warner Bros avrebbe anche invitato i videomaker in questione a parlare del gioco anche sui loro Social Media e non solo sul portale di video più famoso al mondo. Il tutto per un compenso di decine di migliaia di dollari per ogni Youtuber.

Fonte



Sono uno studente di economia e commercio che ama passare parte del tempo libero davanti ad una console. Considero il videogioco come una forma d'arte, in grado di trasmettere valori e emozioni, che permette di "mettere in pausa" la vita stressante di tutti i giorni. Spero di poter condividere con tutti voi questa mia passione e di farvi conoscere il mondo del gaming.